Uccide poliziotto, poi si suicida

Uccide poliziotto e poi si spara alla testa. Accade nella Repubblica di Irlanda

Un poliziotto è stato ucciso a Garda, nella Repubblica d’Irlanda da un presunto repubblicano dissidente, che ha anche ferito una donna e poi si è suicidato.

Secondo quanto è già stato riportato, l’assassino era in attesa di essere processato per aver aderito all’IRA, il gruppo terroristico che ha creato il panico in Irlanda sopratutto tra gli anni ’70 ed ’80, e di cui era seguace l’assassino del massacro alla scuola dell’Oregon.

Tony Golden, era un agente di polizia di 30 anni, sposato con tre figli a carico.

“Sono profondamente rattristato la notizia della morte di mio collega in una sparatoria fatale questa sera, mentre era nell’esercizio delle loro funzioni”, ha detto O’Sullivan, collega del poliziotto ucciso.

“Il fatto che una Garda ha dato la sua vita, proteggendo la comunità è motivo di grande tristezza. La sua morte sarà pianto da tutta la nazione, grato per il servizio che ha dato ad essa, “ha detto Frances Fitzgerald, il ministro della Giustizia.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*