Home » Primo piano » Ultimo video dell’ISIS mostra Times Square, anche New York minacciata
times square-isis

Ultimo video dell’ISIS mostra Times Square, anche New York minacciata

L’ISIS non cessa le minacce: anche New York con Times Square in prima fila appare sull’ultimo video pubblicato dai terroristi, la polizia al momento tranquillizza i cittadini

Anche la città di New York è stata menzionata in un nuovo video pubblicato dall’ISIS, dove è mostrato il centro nevralgico della città Times Square. Nel video messaggio vengono acclamati anche gli attacchi contro Parigi; ma le autorità statunitensi affermano che al momento non vi è alcuna minaccia imminente o specifica per la città. Il video mostra i luoghi che che andrebbero colpiti della città, tra cui Times Square. Il filmato però non è nuovo, infatti era già apparso in un video che è stato rilasciato ISIS il 14 aprile. Sia la polizia di New York che l’FBI sono a conoscenza del video. In più la polizia di New York ha rilasciato questa dichiarazione: “Siamo consapevoli del video ISIL appena rilasciato che cita Times Square. Mentre alcune delle riprese video non sono una novità, il video riafferma il messaggio che New York rimane un obiettivo del terrorismo superiore. Mentre non vi è alcuna minaccia attuale o specifica la città in questo momento, che rimarrà ad un elevato stato di vigilanza e continuerà a lavorare con l’FBI, il Joint Terrorism Task Force e l’intera comunità dell’intelligence per mantenere la città di New York al sicuro. Inoltre, stiamo continuando a distribuire ulteriori Critical Response Commande (CRC) alle squadre in tutta la città, su una grande varietà di cautela. ”
times square-isis
Il deputato Peter King ha detto che crede che questa sia una pura e semplice la guerra psicologica, e che è il video dove compare Time Square sia stato pubblicato solo per intimidire. Ha anche ribadito che non ci sono correnti, minacce credibili contro Washington DC o New York. Nel frattempo, il Critical Response Command del NYPD è attiva in tutta la città. Circa 100 ufficiali fanno parte di questa squadra, che pattuglia le infrastrutture critiche e i luoghi esposti e affollati della città che potrebbero essere soggetti ad attentati. Il numero di questa squadra crescerà fino a raggiungere le 560 entro la fine dell’anno, rispondendo alle necessità di una maggiore sicurezza. L’aumento delle misure di sicurezza includono agenti pesantemente armati e camion blindati. Ufficiali con rivelatori di radiazione e attrezzature per fabbricare bombe di rilevamento sono stati distribuiti alle stazioni della metropolitana, dove effettuare casualmente controlli delle borse e dei bagagli dei civili. La polizia comunque sta chiedendo a tutti i newyorkesi di rimanere vigili e dare una mano nel mantenere l’ordine e combattere il terrore e i terroristi “Questo tipo di cosa non è campanello d’allarme per New York City,” ha detto il vice commissario per l’intelligence e antiterrorismo John Miller, includendo anche nel suo discorso gli gli attentati di Parigi, che hanno lasciato almeno 129 morti e 352 feriti, “Siamo stati svegli per questo per un lungo periodo di tempo.” Il commissario di polizia di New York, Bill Bratton, ha detto anche che il dipartimento ha inviato una squadra a Parigi questa settimana, per saperne di più sulle modalità con cui gli attacchi sono stati effettuati dai terroristi nella capitale francese

Loading...

Altre Storie

Gravidanza a rischio per sangue raro, salvata da un donatore

Una storia a lieto fine grazie al lavoro della Banca del Sangue Raro e agli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *