Home » Politica & Feudalesimo » Un calabrese candidato nelle liste della Lega Nord in Lombardia

Un calabrese candidato nelle liste della Lega Nord in Lombardia

paolo-naccaratoDopo una lunga militanza politica al Sud, nella sua Calabria, dopo essere stato per lungo tempo al fianco di Francesco Cossiga, dopo essere stato in predicato di essere  uno delle figure di spicco del movimento di Montezemolo in Calabria, ecco che Paolo Naccarato, politico calabrese, decide di candidarsi con la Lega Nord al Senato, ma in Lombardia! Il suo nome figura al 12° posto, una posizione utile per essere eletto. Come descrive Paolo Marcì sul Corriere.it, Naccarato è stato: “Commendatore della Repubblica per volere del presidente della Repubblica Ciampi, Paolo Naccarato ha alle spalle una lunga carriera politica svolta tra Calabria e Roma. Esperto in materie di Riforme istituzionali è stato il «padre dello Statuto della Regione Calabria. Non si può dire però che sia stato sempre un politico «fedele». Anche lui è stato un «ballerino» della politica. Prima consigliere regionale della Calabria quando a guidarla fu Giuseppe Chiaravalloti, del centrodestra. Poi su proposta del Presidente del Consiglio Romano Prodi, il 18 maggio del 2006, il Consiglio dei Ministri lo ha nominato sottosegretario di Stato. con delega alle Riforme e ai Rapporti con il Parlamento. Caduto il Governo Prodi e finita l’esperienza nazionale Paolo Naccarato, è rimasto fedele al centrosinistra e si rituffato nella politica calabrese con l’incarico di sottosegretario affidatogli dal presidente della giunta Agazio Loiero”. Naccarato che come si evince anche dal pezzo di Macrì, è stato il padre dello statuto calabrese varato nel 2004. Ideatore di una nuova forma di governo, di un marchingegno volto a superare l’ostacolo della rigida e ferrea regola del “simul stabunt, simul cadent”. Un gesto che fu apostrofato dai più grandi costituzionalisti come una “furbata”, tanto da far passare la questione come un vero e proprio “caso Calabria”.

Naccarato, dopo la morte di Cossiga, sembrava essere ormai fuori dai salotti buoni, ma ci ha pensato Tremonti a riportato in pista e in posizione anche favorevole. Un calabrese doc nelle liste lombarde della Lega Nord! Il caso Naccarato ha fatto scuola. Ci sono altri calabresi candidati con le liste della Lega. Ma stavolta non al Nord. Pietro Raimondi sindaco pidiellino di Zagarise, comune della Presila Catanzarese, è candidato al Senato in Calabria nella lista dell’ex ministro Giulio Tremonti, Lavoro e Libertà. «Ho aderito con piacere alla proposta del professor Tremonti perché propone testi e progetti aderenti ai bisogni dell’attuale società italiana, riservando particolari e debite attenzioni ai problemi specifici del Meridione», ha detto Raimondi. Poi c’è anche Michele Filippelli, avvocato e docente universitario. Filippelli ha deciso di correre con Tremonti e la cosa più interessante è che è figlio di Marilina Intrieri, già consigliere e assessore comunale della Dc a Crotone, poi consigliere regionale del Ppi, poi Cdu. Per passare poi ai Ds e all’Ulivo con il quale è stata anche deputato. La rottura definitiva con il centrosinistra l’ha proiettata nelle file dell’Udeur di Mastella. Oggi è garante della Calabria per l’infanzia, per volere del presidente della giunta Giuseppe Scopelliti. Centrodestra. Quando i “salti” in politica fanno fioccare le poltrone. Ma per i solitin noti!

Fonte: Corriere. it

Loading...

Altre Storie

Maltempo Toscana, allerta rossa: scuole chiuse in quasi tutta la Regione [ELENCO]

Toscana nella morsa del gelo e del maltempo, con forte rischio neve. La Protezione Civile ha infatti diramato un’allerta rossa, in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *