Home » Primo piano » Un posto di infermiere, più di 600 domande!
infermieri

Un posto di infermiere, più di 600 domande!

infermieriL’Italia è il paese dei paradossi. Da una parte i parrucconi della politica e  i mass media non fanno che ripetere come manchino decine di migliaia di infermieri professionali. Dall’altra parte, non appena c’è un posto libero, si presenta un mare di gente. A dimostrazione che, nella realtà, queste decine di migliaia di posti sono frutto della disinformazione più becera.

Ad Asolo, nel Veneto, un concorso pubblico metteva a disposizione un solo posto di infermiere. Si trattava di un lavoro rigorosamente a tempo determinato e dunque molto precario, per una retribuzione mensile di circa 1200 euro netti. Sapete in quanti hanno fatto domanda? Ben 649 persone, di cui solo il 25% dalla provincia di Treviso. Gli altri venivano da tutta Italia, alla faccia dei parrucconi che stanno al governo e in parlamento i quali continuano a ripetere (loro, che vivono fuori dalla realtà) che i giovani non sono disposti a spostarsi e tanto meno sono flessibili.

Alla selezione, nonostante le 649 domande, si sono presentate effettivamente 131 persone. Numero sempre altissimo, si capisce. Numero che la dice lunga sulle proporzioni della crisi e sulla voglia dei giovani di mettersi in gioco.

Diventare infermiere, oramai, è molto più difficile che in passato. Sia perché – come vedete – i disoccupati del settore sono tanti e i posti pochissimi; sia perché è necessaria una laurea almeno triennale, mentre prima erano sufficienti qualsiasi diploma più un breve corso abilitante. Va comunque precisato che una laurea in scienze infermieristiche, rispetto ad altre (Lettere, Giurisprudenza, Economia, Biologia, Sociologia, ecc.), garantisce moltoe più opportunità di lavoro.

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata: Otto lotti ritirati

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

One comment

  1. Loredana sergi

    Non era obbligatorio il diploma ma ,solo l’ammissione al terzo anno,anche se negli ultimi anni il diploma dava ovviamente pu’punteggio ed era iquindi più facile già incontrare infermieri diplomati;per quanto riguarda il corso di studi era triennale come lo e’adesso che e’ una laurea di primo livello.Attenti Lle informazioni che date!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *