Home » Cronaca & Calamità » Uomo trovato morto in casa a Genova: possibile omicidio

Uomo trovato morto in casa a Genova: possibile omicidio

Resta ancora avvolta nel mistero la morte di Jorge Arturo Romero Gurimendi, 34 anni, transessuale di origini ecuadoriane che nella serata di martedì è stato trovato senza vita nel suo appartamento di via del Cipresso, nel quartiere genovese del Lagaccio.

Una volta arrivati davanti all’appartamento, i poliziotti hanno immediatamente avvertito un forte odore che li ha spinti a buttare giù la porta, ed entrati in camera da letto hanno trovato il corpo del 34enne sotto le coperte, vestito con una tuta da casa, una sostanza rossastra, quasi certamente sangue, che sembrava essere fuoriuscita dalla bocca. Gli agenti si sono recati nell’appartamento insieme ai vigili del fuoco e hanno trovato il cadavere in stato di decomposizione.

Il medico legale giunto nell’abitazione, Alessandro Bonsignore, ha riferito alla squadra mobile che non è ancora possibile stabilire se l’uomo è stato ucciso o è stato vittima di un malore, perchè la salma è in avanzato stato di decomposizione. Nel portafoglio però sono state trovate diverse banconote, segno che, se di delitto si è trattato, non è stato a scopo di rapina. Il decesso risalirebbe ad alcuni giorni fa. Lo stato di conservazione del cadavere non ha permesso di rilevare la presenza di ferite inferte e quindi gli investigatori dovranno attendere l’esito degli esami medico legali. A dare l’allarme è stata un’amica che da giorni non riusciva a mettersi in contatto con lui.

Al momento sono dunque in corso le indagini da parte della Squadra Mobile e proprio nella speranza di riuscire a trovare presto una risposta a quanto accaduto ecco che gli inquirenti stanno interrogando nelle ultime ore tutte le persone che frequentavano la vittima.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *