Home » Primo piano » Vauro, la vignetta e la Fornero: perché il ministro non merita solidarietà
Elsa Fornero
Elsa Fornero

Vauro, la vignetta e la Fornero: perché il ministro non merita solidarietà

Elsa Fornero
Elsa Fornero

Sta suscitando molte polemiche, com’era facilmente prevedibile, la vignetta di Vauro sul Manifesto, in cui il ministro del lavoro Elsa Fornero viene disegnato come una squillo (nel senso di prostituta) che attende la chiamata (quindi lo squillo) di Sergio Marchionne.

La vignetta di Vauro, in sé, è piuttosto prevedibile e non fa morire dalle risate nessuno. Ma un conto è dire che artisticamente non piace, un conto è portare avanti l’ennesima inutile battaglia “femminista”.

L’innocua vignetta di Vauro non offende proprio la sensibilità di nessuno, tanto meno di tutte le donne del pianeta. Suvvia, ma un po’ di serietà e decenza. Ma se un vignettista descrivesse gli uomini come “tutti porci arrapati”, o tutti gigolò, chi cavolo si offenderebbe? Ripeto: un po’ di serietà, un po’ di sano realismo e meno ipocrisia farebbero bene a tutti quanti. Specie ai lecchini della politica e dell’informazione che oggi solidarizzano con il ministro del lavoro e si dicono indignati.

Poveracci. Sono le stesse persone che plaudono alla Fornero quando taglia le pensioni ai disgraziati e sfotte i precari. Queste sono le cose che contano: i fatti. E i fatti dicono che la Fornero è uno dei peggiori ministri che l’Italia abbia mai avuto. Persino i Tremonti e i Brunetta, al confronto, sembrano giganti di umanità.

Noi di controcopertina non ci siamo mai fatti ingannare dalle lacrime di coccodrillo del ministro, che a tutto erano dovute, fuorché all’amore e alla sensibilità verso i più deboli, cioè operai, dipendenti, artigiani e giovani precari. Non ci facciamo ingannare oggi dal trionfo della retorica attorno alla vignetta di Vauro. A noi, artisticamente, il disegno non è piaciuto nemmeno troppo. Vauro sa fare molto di meglio. Ma per favore, non ci rompete le scatole con una nuova battaglia femminista 3.0. I problemi delle donne sono ben altri, a partire dagli stalker che restano impuniti, dal racket della prostituzione, ecc. Quelle sì, sono donne che meritano tutta la nostra solidarietà. Di esse dobbiamo occuparci ogni santo giorno, non di una banale vignetta di Vauro.

 

Loading...

Altre Storie

Importante farmaco anticolesterolo ritirato immediatamente dalle farmacie – ECCO IL LOTTO RITIRATO

L’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro della specialità medicinale della ditta Pfizer Italia Srl. …

2 comments

  1. Piccolo Scrivano Malandrino

    Ne uccide più la Fornero che tutte le zoccole del mondo.

  2. Monti, fornero, saccomanni: tra emerite teste di c—o!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *