Home » Politica & Feudalesimo » Vendola: “L’Ilva deve restare aperta”
Nichi Vendola

Vendola: “L’Ilva deve restare aperta”

Nichi VendolaQuando Nichi Vendola dice qualcosa, capire cosa voglia comunicarci non è mai semplice. Stavolta, però, ci sembra di avere afferrato in pieno la posizione del governatore della Puglia sul caso Ilva: lo stabilimento deve restare aperto.

“Ma davvero pensate che si possa chiudere il più grande polo della chimica? – si chiede il leader di Sinistra Ecologia (?) e Libertà. – È progressista che l’Italia dismetta alcune sue antiche e robuste tradizioni produttive? È legittimo pensarlo ma io non sono d’accordo. È sbagliato ricondurre la questione in termini di una conflittualità irriducibile tanto più oggi che ci sono tecnologie che consentono abbattimenti importanti. Stiamo parlando di un problema generale – sostiene Vendola – non è che le diossine e le polveri sottili sono specialità pugliesi”.

Ora, vero è che il problema dell’inquinamento non riguarda solo Taranto e la Puglia. Ma vero è anche che è deleterio sostenere che, siccome da quelle parti ci si ammala con più frequenza e si muore, ma questo succede anche altrove, allora bisogna lasciare tutto o quasi com’è.

Già, perché delle centinaia di persone che in questi anni di Ilva si sono ammalate, nessuno parla. A dare retta ai parrucconi della politica e dell’informazione, sembra che un bel giorno un magistrato è impazzito e ha deciso di chiudere un’industria per puro sadismo: cioè per lasciare disoccupati 20mila operai in un periodo già critico e torturare dei manager puliti come San Francesco. Chi ha conservato un minimo di intelligenza dovrebbe sapere, o almeno intuire, che non può essere così.

Taranto è una città spaccata: ci sono quelli che vogliono che l’industria resti aperta perché temono di perdere il lavoro per sempre; e ci sono quelli che sperano l’incubo Ilva possa finire al più presto. Di questi ultimi, naturalmente, la stampa non parla. E tace anche sulla Fiom, che è assolutamente contraria a riaprire subito un’industria troppo inquinante. Prima la bonifica e rigide misure anti inquinamento, chiede il sindacato degli operai metalmeccanici, poi il ritorno alla produzione. Ma Vendola la pensa esattamente come il governo Monti, come il Pd, l’Udc e il Pdl. E mano male che lui è “di sinistra” e “ambientalista”. Per chi non l’avesse notato, la sigla del partito di Vendola contiene anche la parola “ecologia”.

 

Loading...

Altre Storie

Uova al fipronil: partita contaminata e ritirata dal mercato, scandalo senza fine

Tracce rilevanti dell’insetticida Fipronil sono state trovate nel corso di un controllo in un campione …

One comment

  1. Piccolo Scrivano Malandrino

    cosa non si fa per il Potere…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *