Home » Economia & Caste » Volo United Continental in overbooking: passeggero cacciato con la forza

Volo United Continental in overbooking: passeggero cacciato con la forza

Una decisione che ha però turbato il resto del velivolo, suscitando le polemiche dopo che un video girato da una delle persone a bordo è stato messo in rete ed è diventato virale. Intanto la compagnia sta correndo ai ripari e ha promesso un risarcimento per tutti i passeggeri che hanno assistito alla scena. Nessuno ha accettato. L’overbooking è pratica diffusa nel trasporto aereo per bilanciare i passeggeri che prenotano ma non si presentano, i “no-show”.

Le immagini del medico di origini cinesi trascinato a terra e ferito durante l’operazione, hanno fatto il giro del web suscitando grande rabbia e commenti indignati contro la compagnia aerea.

Il 12 aprile, In un’intervista alla Abc, Oscar Munoz, l’amministratore delegato di United Continental Holdings che controlla United Airlines, ha detto di essersi “vergognato” dopo aver guardato il video, assicurando che saranno riviste le policy societarie sulla rimozione dei passeggeri.

United Airlines è la seconda compagnia aerea mondiale per passeggeri trasportati, con il network più esteso del mondo, raggiungendo ben 374 aeroporti diversi, nazionali e internazionali. A nulla è valsa l’identità del malcapitato, che ha dichiarato di essere un medico con la necessità di tornare a Louisville per ragioni di lavoro. A quel punto gli agenti della sicurezza “non hanno avuto altra scelta che assistere l’equipaggio nel prelevarlo dall’aereo”, appunto trascinandolo visto che “continuava a fare resistenza”. Se anche così il nodo non si scioglie, chi opera il volo può vietare l’utilizzo del biglietto, facendo scattare i meccanismi di risarcimenti e rimborsi previsti dalla legislazione comunitaria, attenta comunque a garantire tutele minime. “Siamo tutti scossi e disgustati“.

“Le somme”, precisa Sonja Ptassek, “dipendono dalla lunghezza del volo e dal ritardo accumulato dal passeggero“. Come scrive Leonard Berberi sul Corriere della Sera, la Cina è tra i mercati più importanti di United e questa – secondo gli analisti – sarebbe tra le ragioni che potrebbero aver spinto gli investitori a vendere le azioni della compagnia.

La vicenda che ha fatto crollare la quotazione United ha poi generato la reazione della stessa compagnia aerea che ha rilasciato un comunicato ugualmente criticato.

Loading...

Altre Storie

Censura crocifisso dai prodotti e li cancella. Attivisti di fronte alla Lidl alzano crocifisso di tre metri

In Ungheria, un gruppo di attivisti ha eretto una grande croce proprio di fronte alla Lidl . …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *