WWF, scenari apocalittici da Roma a Venezia, emergenza ridurre emissioni CO2

0

Sul sito WWF Italia, nasce una nuova campagna di sensibilizzazione per l’ambiente

Il WWF spiega il tutto si esplica in una sola foto dal forte impatto mediatico: Roma, simboleggiata dal Colosseo, davanti al quale non vi è una lunga coda di turisti di ogni nazionalità, ma solo una serie di animali esotici, degni più di un’ecosistema sub-sahariano che del nostro stivale. In alto a destra nella foto un semplice messaggio: ‘Save the climate, save the umans‘ (salva il clima, salva gli umani). Per una volta il WWF cerca di difendere non gli animali, dall’uomo, ma l’uomo da se stesso. Lo scenario apocalittico immaginato per Roma, diverrà infatti realtà nel giro di 50 anni, secondo il parere di alcuni scienziati che si occupano di ambiente e clima.

wwf-roma

WWF annuncia, se non ridurrete le emissioni di CO2 avrete il deserto a Roma e Venezia verrà inghiottita dalle acque

Il WWF spiega che, se i paesi industrializzati non si decideranno ad abbassare notevolmente le emissioni di CO2, quello della foto sarà uno degli scenari possibili che consegneremo ai nostri figli. Ed infatti, allegata alla foto, vi è anche una vignetta in cui il padre dice al figlio: “un giorno tutto questo sarà tuo“. Poiché l’unico risultato delle emissioni di CO2 sarà quello di far aumentare progressivamente le temperature globali, provocando lo scioglimento dei ghiacciai ai due poli e delle nevi sulle vette montane, con due enormi impatti sull’ambiente: l’aumento del livello dei mari – e da qui Venezia sommersa; e la penuria di nevicate, ma anche di piogge, che alimentano i fiumi ed i bacini idrici di acqua potabile – e da queste due l’avanzare del deserto in luoghi prima floridi e ricchi di acqua, come Roma.
Lo scenario prospettato dal WWF, per quanto fortemente evocativo, non è nemmeno tra i peggiori. Secondo alcuni climatologi, le emissioni di CO2 ormai rilasciate nell’ambiente sono così alte che per i prossimi 50 anni la temperatura è destinata a salire ulteriormente. Però ridurre adesso il livello di tossicità nell’atmosfera equivarrebbe a salvare il clima e dunque le prossime generazioni che abiteranno sul pianeta nella seconda metà di questo secolo. Se non agiamo subito ai nostri figli e ai loro figli lasceremo un unico deserto da Palermo fino a Milano, passando per Roma. La culla della cultura e dell’arte europee rischierebbe di ridursi ad un luogo arido, circondato mare salato e da catene montuose inospitali, prive di acqua come di neve. WWF avverte tutti, se non cambiamo adesso non avremo più alcun futuro.

Loading...
SHARE