Home » Cronaca & Calamità » Adescava minori su Facebook e WhatsApp: arrestato parroco di Vercelli

Adescava minori su Facebook e WhatsApp: arrestato parroco di Vercelli

Utilizzava WhatsApp e Facebook per adescare minori e poi ne abusava: con queste accuse è stato arrestato Don Massimo Iuculano, parroco del Sacro Cuore di Gesù di Vercelli. Il sacerdote, in seguito a questo provvedimento è stato sospeso dalla Curia: secondo l’accusa, adescava ragazzini via Sms, tramite WhatsApp e Facebook, e poi li sottoponeva a ‘massaggi particolari’ pare millantando competenze sportive e terapeutiche.

Il parroco di Vercelli è stato intercettato dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Torino: tra le vittime del prete pedofilo vi sarebbero un ragazzo italiano di 14 anni e due 17enni stranieri. In cambio delle sue particolari attenzioni, le vittime ottenevano in regalo piccole somme di denaro, ricariche telefoniche e scarpini da calcio.

Immediato il provvedimento da parte della Curia: l’arcivescovo di Vercelli, monsignor Marco Arnolfo, fa sapere che la sospensione avviene “in maniera cautelativa e a tutela del presbitero interessato e della comunità a lui affidata”. Alle famiglie delle vittime coinvolte, inoltre, vanno le scuse e le preghiere di Monsignor Arnolfo, che esprime vicinanza anche alla comunità dei Salesiani e alla comunità del Sacro Cuore di Gesù di Vercelli.

Loading...

Altre Storie

Incidente stradale shock: muore a 21 anni dopo impatto violentissimo

Un tragico è bruttissimo incidente mortale accaduto sull’Aurelia, Giada muore a soli 21 anni, ferita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *