Aereo abbattuto dalla Turchia era in realtà un drone

Sarebbe stato un drone e non un aereo, l’oggetto volante abbattuto in Turchia dagli aerei da guerra turchi.
“Si tratta di un drone, ma non conosciamo ancora la sua nazionalità.”
Ha dichiarato un alto funzionario di Ankara all’agenzia di stampa internazionale Reuters.

In precedenza un portavoce del governo turco aveva dichiarato che l’oggetto abbattuto fosse un jet.

Secondo un alto funzionario americano si tratterebbe di un drone russo. Ma la stessa fonte non si è sbilanciata al 100% sulla veridicità di tale ipotesi.
Dalla Russia, i funzionari del governo hanno infatti smentito la notizia, senza rivendicare l’appartenenza del drone. L’agenzia di stampa russa RIA Novosti informa che tutti gli aerei diretti in Siria hanno fatto ritorno regolarmente in base e che i droni stanno operando come previsto.

I jet russi hanno già violato in due occasioni lo spazio aereo della Turchia. Ankara ha avvertito di non intendere rimanere a guardare qualora incursioni del genere dovessero ripetersi ed è pronta a reagire se una controffensiva dovesse rendersi necessaria. La Turchia, al confine con la Siria, è infatti in una collocazione geografica decisamente a rischio.

L’abbattimento del drone, avvenuto venerdì intorno alle 11 orario italiano, ha avuto luogo nello spazio aereo al confine fra Siria e Turchia.
Un portavoce dell’esercito turco ha dichiarato che non si è trattato di un abbattimento indiscriminato. Prima di procedere, sarebbero stati lanciati tre ultimatum, in base alle linee di guida.

Le ultime informazioni dunque chiariscono che l’oggetto abbattuto non è un aereo ma un drone. Sebbene i sospetti sulla nazionalità del oggetto volante fossero inizialmente concentrati sulla Russia, Mosca ne smentisce l’appartenenza e conferma di non aver varcato il confine turco.
Rimane da identificare la nazionalità del drone. La Turchia, dal suo canto, dichiara di non intendere più tollerare la violazione dei propri confini aerei.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*