Home » Cronaca & Calamità » Bulle spogliano compagna e pubblicano le foto online

Bulle spogliano compagna e pubblicano le foto online

Sei bulle hanno spogliato una compagna di classe e dopo averla picchiata e umiliata hanno pubblicato le foto su Internet. È successo in una scuola media cinese di Bancang, sud est della provincia di Yunnan. La notizia rimbalza oggi sulle colonne del Daily Mail, che riferisce come la polizia cinese si sia già messa all’opera dopo l’indignazione di un’intera nazione.

Il gruppo di baby bulle, dopo aver spogliato una compagna, l’hanno cosparsa di dentifricio, picchiata, le hanno tagliato i capelli e costretta poi a farsi un selfie tutta nuda, pubblicando poi tutto su QQ, il secondo social network cinese, accompagnando le foto con il messaggio: “L’abbiamo conciata per le feste, quella p…”. Alcune ragazze erano compagne di classe della vittima, altre provenivano da un altro istituto.

Dopo aver pubblicato le foto online, però, le baby bulle hanno scatenato l’indignazione del popolo della rete, che ha segnalato il fatto alla polizia. Le forze dell’ordine hanno già individuato la leader del gruppo, La Tung, di anni 16, che sarebbe già fuggita assieme alle altre bulle alla volta di Guangzhou, lontana 850 miglia da Bancang. Un portavoce della scuola, intanto, ha definito l’episodio “orribile” anticipando anche che le ragazze saranno punite severamente. La vittima, intanto, è finita dallo psicologo.

Bulle umiliano una compagna | Foto

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16950″]
Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

2 comments

  1. ciccio la locanda del re

    BULLE O BULLI SONO DELLE POVERE PERSONE INFELICI
    , POI SE SONO DONNE A COMPORTASI COSì VUOL DIRE CHE SONO ;ZZOCCOLE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *