Home » Varie & Avariate » Caso Aldrovandi, sit-in della polizia a favore dei quattro agenti arrestati. L’ira della madre

Caso Aldrovandi, sit-in della polizia a favore dei quattro agenti arrestati. L’ira della madre

images (3)Ieri in piazza Savonarola, davanti al Comune di Ferrara, una ventina di poliziotti del sindacato Coips ha messo in atto un sit-in a favore dei quattro agenti arrestati per l’omicidio di Federico Aldrovandi. E così il giovane ragazzo, ucciso ad appena 19 anni brutalmente dagli agenti di polizia senza un valido motivo, nemmeno nella tomba riesce a trovare pace. Il sit-in ha provocato un vespaio di polemiche, anche perchè la mamma del povero Federico, Patrizia Moretti, lavora proprio lì, al Comune. E così la donna, non potendo sopportare questa provocazione, a sua volta è scesa in piazza con la foto del figlio ucciso col volto insanguinato dopo il pestaggio. I poliziotti non l’hanno degnata di uno sguardo, anzi si sono voltati di spalle e spinti dalla vergogna hanno deciso di abbandonare la piazza.

La protesta degli agenti ha anche provocato un violento battibecco tra il sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, e Franco Maccari, segretario del Coisp, visibile al video sottostante. Maccari prova a difendersi: “Noi stiamo portando avanti da un mese un tentativo di dialogo su un aspetto procedurale che non c’entra niente con la vicenda, su cui c’è una sentenza confermata in Cassazione che, seppure si può non condividere, va rispettata da tutti. Discutiamo sul fatto che in Italia chi deve scontare meno di un anno di carcere viene affidato ai servizi sociali e va agli arresti domiciliari, tranne quei 4 poliziotti. La manifestazione non l’avremmo mai fatta lì se avessi saputo anche lontanamente che ci lavorava lei”.

Lo stesso Maccari afferma di aver inviato le scuse a Patrizia Moretti, non sapendo che lei lavorasse lì. Quindi ricapitolando: il sindacato Coips di polizia ha inscenato un sit-in dinanzi al Comune; lì ci lavora la mamma del giovane Federico Aldrovandi, difficile ipotizzare che davvero questi agenti non lo sapessero; Maccari ha quindi inviato le scuse a Patrizia Mosetti che le ha rispedite al mittente. Se non ci fosse di mezzo la morte di un povero ragazzo 19enne la vicenda avrebbe addirittura delle sfumature comiche.

La mamma di Federico ha ovviamente risposto a muso duro, e non potrebbe essere altrimenti: “Sanno benissimo che lavoro lì. Ed era una manifestazione nei confronti delle istituzioni che mi hanno sempre sostenuta. Stanno usando il nome di mio figlio per cercare notorietà, celebrità. Se è così l’hanno avuta, adesso basta, mi lascino in pace e lascino in pace la memoria di mio figlio. Non so che cosa vogliono dimostrare, non so che cosa cerchino da noi. Non ho nessuna voglia di parlare con loro”. 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9ayvGxUJPRU[/youtube]

 

Loading...

Altre Storie

Bere acqua calda al mattino fa bene al nostro corpo: Ecco tutti i benefici che non sapevi

Bere acqua calda può portare diversi benefici al nostro corpo, in particolare al nostro tratto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *