Ladri senza scrupoli, derubavano i malati di tumore negli ospedali

0

Entrambi residenti al campo di Zelarino, in provincia di Venezia, i due coniugi erano specializzati in furti all’interno dei reparti di Oncologia, dove si trovano ricoverati i pazienti malati di tumore. Nel nosocomio della città patavina i due, 45 anni lei e 50 anni lui, marito e moglie nella vita, avevano preso di mira un imprenditore italiano che si stava sottoponendo a pesanti sedute di chemioterapia per combattere contro un tumore.

Solo qualche giorno dopo l’uomo si è accorto del furto, scoprendo che dal suo conto corrente erano stati sottratti 17mila euro.

Ad ottobre, sempre la coppia di nomadi era riuscita a sottrare da un infermiere che lavorava nel reparto di oncologia 2.300 euro.

Almeno due i colpi accertati, ma non è escluso che i due pluripregiudicati e sottoposti all’obbligo di firma dai carabinieri di Mestre possano aver colpito altre volte senza venir scoperti.

Gli inquirenti hanno visionato le immagini delle telecamere puntate sui bancomat dei prelievi e hanno pedinato i nomadi, quindi hanno chiesto all’autorità giudiziaria di arrestarli. Poi riuscivano a frugare nei vestiti delle vittime ed a trovare i loro portafogli con l’intento di sottrargli il bancomat o del denaro in contante.

Loading...
SHARE