Lufthansa cancella quasi mille voli, sciopero del personale di bordo

Il più grande compagnia di bandiera tedesca, la Lufthansa, metterà in ginocchio il traffico aereo, a causa di uno sciopero deciso dal personale di bordo contro i tagli degli stipendi, che cancellerà quasi un migliaio di voli.
Lo sciopero, minacciano i sindacati, potrebbe durare fino a venerdì, qualora non venissero soddisfatte le richieste dei dipendenti fino a quella data, e colpirà principalmente gli aeroporti di Francoforte, Dusseldorf e Monaco di Baviera.
Non saranno colpite dallo sciopero le filiali di Lufthansa: Germanwings, Lufthansa Cityline, Air Dolomiti, Eurowings, SWISS, Austrian Airlines, e Brussels Airlines.
Lufthansa ha detto che verranno cancellati 929 voli su un totale di 3.000 programmati sugli aeroporti delle tre città: la crisi colpirà circa 113 mila passeggeri di tutta Europa; il 70% dei servizi verrà comunque garantito.
lufthansa-sciopero


La compagnia aerea ha anche informato, tramite il su comitato esecutivo, che si dovrà discutere delle conseguenze dello sciopero, che è stato definito “senza precedenti nella storia di Lufthansa“, e rilascerà anche una serie dichiarazione ai dipendenti e al pubblico nelle ore e nei giorni a seguire.

Lufthansa ha oggi ribadito che è pronta a riprendere i colloqui“, si legge in un comunicato.

La compagnia aerea ha espresso pubblicamente rammarico per lo sciopero, ha chiesto scusa ai suoi clienti e ha detto che avrebbe pubblicato nuovi piani di volo sul suo sito, www.lh.com, e che avrebbe informato i passeggeri sullo stato delle loro prenotazioni via e-mail e anche tramite SMS in tempo reale.
Francoforte, principale aeroporto della Germania, e Dusseldorf saranno colpito dallo sciopero del personale di bordo dalle ore 03:30 fino alle 22:00, e Monaco di Baviera dalle 03:30 fino alle 11:0 , secondo quanto ha il sindacato sul suo sito web domenica.
Giovedi scorso è stato comunicato che lo sciopero è diventato una scelta “inevitabile”, dopo che la gestione della compagnia aerea non è più riuscita a proporre un’offerta una migliore circa il prepensionamento dei suoi dipendenti.
Lo sciopero di sabato ha costretto la Lufthansa ad annullare ben 520 voli, lasciando 58.000 passeggeri a terra. L’arresto ha interessato tutti i voli nazionali ed europei degli aeroporti di Francoforte e Düsseldorf.
I Voli ripresi sono ripresi soltanto nella giornata di domenica “perché in quel giorno, la maggior parte dei voli sono privati”.

A monto del problema vi è una gestione troppo costosa dell’intera compagnia, che non riesce a competere con le rivali a basso costo easyJet e Ryanair. La compagnia intende così ridurre i costi del personale e offrire biglietti più competitivi sul mercato. Ma la decisione non è andata giù al personale di cabina, che non intende svilire la propria professionalità a fronte di una concorrenza che farebbe bene esclusivamente ai bilanci della compagnia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *