Home » Primo piano » L’ultima chance per il piccolo Charlie oggi Londra decide sul viaggio all’estero

L’ultima chance per il piccolo Charlie oggi Londra decide sul viaggio all’estero

ROMA «Se il piccolo Charlie lotta ancora, anche noi continuiamo a lottare». I genitori del bimbo di 11 mesi nato con una malattia ritenuta incurabile hanno lanciato un nuovo appello a provarle tutte per salvarlo. Ed hanno presentato una petizione all’ospedale londinese dove è ricoverato perché gli sia consentito di curarsi in America. Sul suo trasferimento all’estero oggi si attende il pronunciamento dell’Alta Corte britannica, mentre dagli Stati Uniti si pensa ad un certificato di residenza per tutta la famiglia che possa facilitare la procedura. Connie Yates e Chris Gard si sono presentati al Great Ormond Street Hospital, dove il bimbo è tenuto in vita artificialmente, unendosi ai sostenitori del piccolo.

La coppia ha affermato che «se c’è anche un 10 per cento di possibilità che una cura funzioni bisogna tentare. Non abbiamo niente da perdere, ha diritto a quest’ultima chance». Quindi,
hanno ringraziato l’ospedale per il «lavoro straordinario» fatto finora, ribadendo però che avrebbe dovuto tentare qualcos’altro «da molto tempo». Le speranze della
famiglia Gard si sono ravvivate alcuni giorni fa, proprio quando i medici sembravano sul punto di staccare la spina alle macchine respiratorie – contro la volontà dei genitori – ritenendo che il bimbo non sarebbe potuto migliorare. L’ospedale Bambino Gesù, infatti, ha scritto al Great Ormond Hospital spiegando di aver lavorato con un team internazionale ad un protocollo sperimentale che potrebbe funzionare. I medici inglesi se ne sono convinti e si sono rivolti all’Alta Corte per una nuova udienza. Il pronunciamento dei giudici, atteso per oggi, potrebbe sancire una svolta decisiva in questo caso così complicato, anche dal punto di vista etico, su cui si sono sovrapposte tante sentenze, fino alla Corte europea dei diritti umani.

Loading...

Altre Storie

BankItalia, Gentiloni premier delle larghe intese? Solo se conferma Visco

Bruxelles: «I rapporti tra Pd e governo sono ottimi». Risponde subito Matteo Renzi, il leader …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *