Morbillo il perche’ vaccinarsi

Il morbillo e’ una malattia altamente contagiosa e che continua ad essere una importante causa di “Morbosita” e di “Mortalita” sia nei paese di sviluppo che industrializzati. Si stima che ogni anno si verificano piu’ di 30milioni di casi, e 875.000 decessi. Per prevenire tale malattia da oltre 30anni sono disponibili vaccini efficaci e sicuri, e grazie alla vaccinazione su larga scala il morbillo e stato eliminato in varie nazioni. Per questo  OMS (Organizzazione Mondiale della Sanita’) ha messo a punto un piano strategico per assicurare a livello mondiale la riduzione della mortalita.’La situazione europea tuttavia e estremamente dismogenea, accanto a nazioni che hanno gia’ eliminato il morbillo  o sono prossime a farlo, ve ne sono altre in cui questo continua a essere un importante problema di sanita’ pubblica. L’Italia in particolare e’ una delle maggiori nazioni ad alto rischio dato che ha avuto una scarsa copertura del  vaccino e presenta quindi ampie quote di popolazione suscettibili all’infezione. A conferma di questo basta ricordare che nel 2002 si e’ verificata nel nostro paese una vasta epidemia, con oltre 30mila casi stimati, centinaia di ricoveri ed alcuni decessi. Il morbillo e’ caratterizzato da un’elevata contagiosita’, l’obbiettivo dei programmi vaccinali e’ ridurre il piu’possibile il tasso di riproduzione effettivo. In Italia il vaccino del morbillo non e’ obbligatorio , ma viene raccomandato dalle autorita’ sanitarie. Cosi’ negli ultimi tempi, l’attenzione della popolazione o per lo meno una parte di essa,si e’ andata concentrando sui possibili effetti collaterali delle vaccinazioni: se un lattante viene vaccinato e ha dei problemi causati dalla vaccinazione, e possibile osservare il fenomeno la riduzione delle vaccinazioni. Questo fenomeno tuttavia ha dimostrato che la conseguenza della riduzione alla vaccinazione, un aumento delle infezione che sembravano scomparse. Un fattore molto importante sono i mas media e i movimenti anti vaccinali che rafforzano la convinzione nei genitori che vaccinare il proprio figlio lo mette a rischio di gravi effetti collaterali. Bisogna ricordare a costoro che la vaccinazione e’ un diritto fondamentale di ogni bambino.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*