Home » Politica & Feudalesimo » Piero Pelù: “Renzi è il boy scout di Licio Gelli” (Video)

Piero Pelù: “Renzi è il boy scout di Licio Gelli” (Video)

Piero-Pelù-Renzi-GelliPiero Pelù, storico leader dei Litfiba, è stato uno de grandi protagonisti del concertone del 1° maggio ieri in piazza San Giovanni a Roma. Salito sul palco, l’artista ha voluto dire due paroline al presidente del consiglio Matteo Renzi: senza usare giri di parole, Pelù dà all’ex sindaco di Firenze del massone e piduista e condanna i suoi spot elettorali che non daranno alcuno sviluppo all’Italia:

Non vogliamo elemosine da 80 euro, vogliamo lavoro… – dice Pelù accolto da un boato – . Basta armi, basta violenze, c’è già la Nato che la stiamo pagando dalla fine della seconda guerra. Non voglianmo nuove armi che rubano soldi alla scuola e agli ospedali. Il nuovo arrivato, il boy scout di Licio Gelli deve capire che in Italia c’e’ un grande nemico: disoccupazione, corruzione, voto di scambio, mafia, ‘ndrangheta, camorra.

Poi un invito agli italiani, ai quali Pelù chiede di guardarsi dentro, prima di concludere con un elogio per il vice commissario di polizia Roberto Mancini, poliziotto-simbolo della lotta ai rifiuti tossici interrati in Campania.

La nostra è una guerra interna. Il nemico è dentro di noi. Gli unici cannoni che ammetto sono quelli che dovrebbe fumarsi Giovanardi…

Grande coraggio da parte dell’artista fiorentino, che dimostra di non avere paura di dire quelle cose che tanti altri colleghi e artisti tacciono per non veder rovinata la loro carriera in un Paese nel quale si va avanti solo per amicizie e conoscenze nel mondo della politica e del malaffare.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”12444″]
Loading...

Altre Storie

Jessica Ricci, la mamma incinta che ha fatto guerra al tumore

Torna dal viaggio di nozze Jessica Ricci una ragazza ventinovenne di Molinella. Una notizia bellissima, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *