Home » Economia & Caste » Rai: 2,5 milioni di regali ai Vip, chi paga?

Rai: 2,5 milioni di regali ai Vip, chi paga?

In otto anni la Rai ha speso 2 milioni e 429mila euro per l’acquisto di oltre 50mila beni da regalare a dirigenti e vip, per le motivazioni più svariate. Una cifra considerevole degli introiti del Canone, uno sperpero immane di denaro dei cittadini perpetrato tra il 2003 e il 2011 e per il quale ha pagato solo una persona: Alfonso Greco, dipendente di 55 anni, responsabile dell’ufficio che gestiva premi e omaggi.

La vicenda è tornata in auge grazie ad un’inchiesta giornalistica de ‘Il Fatto Quotidiano’: il signor Greco è stato licenziato il 28 ottobre del 2013 dalla Rai per “non aver conservato bene, inventariato bene, soprattutto tracciato bene il percorso di tutte quelle regalie”. Dopo aver presentato domanda di reintegro, il dipendente se l’è vista respingere dal giudice:

Ho portato al giudice tre faldoni di carte – racconta – , migliaia di documenti, ogni contratto, tutte le forniture nella speranza di rendere trasparente il mio operato, pulita la mia coscienza. Io non potevo sindacare le destinazioni, non sapevo i nomi degli utilizzatori finali. Rispondevo solamente alle necessità che le direzioni avanzavano.

Insomma, si difende Greco: eseguivo solo gli ordini della direzione, che dava precise indicazioni sul traffico di regali. Addirittura, emerge dall’inchiesta, in Rai c’era un vero e proprio showroom dove le segretarie dei direttori andavano a scegliere tra circa 300 articoli quello che più si adattasse a seconda delle esigenze e del destinatario. Il quadro generale emerge da una memoria di Greco, pubblicata dal Fatto Quotidiano e che racconta diversi retroscena.

Nel 2005 la Rai diretta da Flavio Cattaneo spese un milione e 454 mila euro per regalie; nel 2006, direttore Claudio Cappon, la somma scese a 416 mila euro, ma si trattava pur sempre di una cifra importante e superiore di ben quaranta volte rispetto al 2013, quando la crisi e alcuni esposti del Movimento 5 Stelle, sollevarono la questione a livello nazionale. Nel 2006, inoltre, ci fu un regalo particolare: il presidente Claudio Petruccioli, parlamentare comunista di lungo corso, il 25 ottobre durante un concerto all’ auditorium della Rai di Torino regalò al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano “Il Quirinale sotto la neve”, un dipinto del pittore russo P.J Potchek del 1907 pagato da un antiquario 17mila euro.

Loading...

Altre Storie

Bodybuilder in ospedale con il pene incastrato nei manubri del bilanciere, arrivano i vigili del fuoco a liberarlo

Un culturista abitante della Germania si è trovata ad affrontare uno spiacevole inconveniente a dir …

2 comments

  1. ,dato che è la Rai che gratifica di passaggi televisivi questi vip e signorotti vari.dovrebbero essere loro a sentirsi in obbligo di sdebitarsi con la Rai.Se poi invece di vip somo solo dei papponi ineducati stiano a casa loro che è meglio.:Il personale Rai che conta poi dovrebbero partecipoare a questo tipo di spese in una percentuale da stabilirsi,ma non simbolica

  2. Mi preoccupi. SEI un “Addietrato” : Pagano i “coglioni” , fra i quali ci sono anche IO.!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *