Sposa l’uomo che ama e il padre la uccide mediante lapidazione

0

lapidazione-3Per noi è sicuramente normale e facile sposare l’uomo o la donna che si ama. In altri paesi, però, l’amore non è un affare semplice. Soprattutto in quei posti del mondo dove le donne non hanno alcun diritto, se non il dovere di sottostare al volere dell’uomo per tutta la loro esistenza. Ci sono, però, delle ragazze che si ribellano al volere autoritario dei padri e ai dettami religiosi, compiendo azioni che, spesso, risultano letali per la propria vita.

È quanto accaduto a Farzana Iqbal, 25 anni, che ha deciso di convolare a nozze con il suo fidanzato, sfidando il parere ostile dei familiari che avevano pensato per lei, invece, a un matrimonio combinato, come è di consuetudine nel suo paese, ossia il Pakistan.

La ragazza è stata aggredita dai suoi stessi familiari e, principalmente, dal padre che l’hanno uccisa a colpi di pietre. Un’esecuzione mediante lapidazione che non aveva niente a che fare con la felicità che questa giovane provava in vista del giorno più bello. Il fatto si è svolto nel centro di Lahore, seconda città pakistana.