Home » Economia & Caste » Vaticano, giornale inglese scopre immenso patrimonio segreto

Vaticano, giornale inglese scopre immenso patrimonio segreto

vaticano foto

Di chi è il locale che ospita la gioielleria Bulgari a Bond street, più esclusiva via dello shopping nella capitale britannica? A chi appartiene l’immobile dove ha sede la Altium Capital, una delle più ricche banche di investimenti di Londra? La risposta alle due domande è la medesima: il proprietario è il Vaticano. Ma fino a ieri nessuno lo sapeva, visto che gli investimenti fanno parte di un segretissimo impero costruito nel corso dei decenni dalla Santa Sede e attualmente nascosto dietro un’anonima società off-shore che rifiuta di identificare il vero possessore di un portfolio di circa 650 milioni di euro. Come si è formata questa immensa parte di ricchezza della Chiesa Cattolica? In principio, grazie ai soldi il duce Benito Mussolini diede in contanti al Vaticano. In cambio il dittatore ottenne il riconoscimento del suo regime, nel 1929, con i Patti Lateranensi (tutt’oggi in vigore e presenti in Costituzione).

A rivelare questa clamorosa vicenda è il giornale inglese Guardian. Il quotidiano con sede a Londra londinese ha messo tre giornalisti d’inchieste sulle tracce di questo sterminato patrimonio della Chiesa ed è rimasto sorpreso, nel corso della sua inchiesta, dallo sforzo compiuto dalla Santa Sede per mantenere l’assoluta segretezza sui suoi legami con la British Grolux Investment Ltd, la società formalmente titolare di tale cospicuo investimento internazionale.

Pronta la replica del Vaticano, che invita a non polemizzare e non creare inutilmente scandali. Per la Santa Sede, i 650 milioni di euro di immobili non sono una notizia. «Sono stupefatto per l’articolo del Guardian perchè mi sembra provenire da qualcuno che sta tra gli asteroidi. Sono cose note da 80 anni, con il Trattato del Laterano e chi voleva una divulgazione del tema a livello popolare si poteva leggere ‘Finanze vaticane’ di Benni Lai». Lo ha detto il direttore della sala stampa vaticana padre Federico Lombardi. Che l’Apsa, cioè la Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica abbia una sezione «straordinaria – ha aggiunto Lombardi – è scritto anche sull’elenco telefonico del Vaticano».

 

Loading...

Altre Storie

Censura crocifisso dai prodotti e li cancella. Attivisti di fronte alla Lidl alzano crocifisso di tre metri

In Ungheria, un gruppo di attivisti ha eretto una grande croce proprio di fronte alla Lidl . …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *