Nadia Toffa, il ricordo di Giulio Golia: “Un pezzo di vita”

Il ricordo di Nadia Toffa diventa ancora una volta protagonista del programma de Le Iene. In particolar modo a fare il suo personale racconto è stato Giulio Golia, collega e amico della giornalista venuta a mancare a seguito di una lunga malattia.

Nadia Toffa malattia

In questi pochi anni abbiamo avuto modo di assistere al dolore di Nadia Toffa nel lottare contro il cancro che aveva scoperto nel 2017. La iena ha sempre messo in mostra il sorriso in camera e non solo. Nadia Toffa non si è mai arresa anche quando la vita le ha fatto capire che il tempo a sua disposizione non era più così tanto come lei magari sperava.

La gioia di vivere di Nadia Toffa era davvero contagiosa, e gli amici e colleghi di sempre fanno davvero tanta fatica ad affrontare il quotidiano con questo enorme peso nel cuore. È possibile capire quanto detto anche dalla grande manifestazione d’affetto che 100 iene hanno messo in atto per Nadia Toffa, riunendosi tutti insieme in occasione della prima puntata della nuova stagione. Ma il tutto non finisce qui.

Il ricordo straziante di Giulio Golia

Nel corso delle ultime ore hanno fatto parecchio discutere le dichiarazioni che ha rilasciato Giulio Golia circa la scomparsa di Nadia Toffa. L’amico e collega della iena, ha volito condividere con il pubblico un ricordo straziante su Nadia Toffa che ha davvero commosso tutti.

In particolar modo, Giulio Golia durante la diretta de Le Iene ha dichiarato: “Non era solo la puntata, la diretta ma tutta una serie di piccole cose che abbiamo condiviso insieme, anche un semplice trancio di pizza a fine puntata”.

“Un pezzo di vita”

Giulio Golia ha sempre cercato di rimanere al fianco di Nadia Toffa tutto il tempo che fosse necessario, senza mai abbandonarla. Non a caso è stato sempre lui che durante i funerali della giornalista, si è seduto al fianco della famiglia e ha portato la bara in spalla.

Forti attimi di commozione e dolore che forse non possono essere commentati ma solo compresi da coloro che conoscono la sofferenza per la perdita di una persona e rara come lo era Nadia Toffa. Non a caso, Giulio Golia nel suo ricordo continua dicendo: “Si legge anche dal mio tono l’emozione, e quest’emozione ce la porteremo per un bel po’ di tempo- dice con voce rotta dal pianto davanti a tutti-. Con Nadia abbiamo condiviso un pezzo di vita…”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.