Come abbassare la febbre a casa

La febbre non è una malattia, ma una risposta dell’organismo che si difende in un processo infettivo causato, generalmente, da virus o batteri. La febbre nei bambini è un sintomo comune, che mostra la reazione del loro sistema immunitario a diversi agenti patogeni.

Non deve sempre essere un segnale di allarme, anche se, ovviamente, devi prestare la dovuta attenzione soprattutto se è accompagnato da altri sintomi come vertigini, vomito, torcicollo … o se è molto alto e si verifica improvvisamente. La febbre negli adulti è anche relativamente normale, che può insorgere a causa di disturbi che in linea di principio non sono gravi, come un raffreddore o una leggera infezione alla gola. In questo caso, anche se senza allarmismo, è importante monitorare come si evolve la febbre andando dal medico nel caso in cui persista e che i rimedi per abbassarla non funzionino. In questo articolo  chiariamo da quanta febbre è e ti diamo alcuni consigli di base su come abbassare la febbre a casa senza mettere a rischio la tua salute o quella della tua famiglia.

Da quanto costa la febbre?

Prima di intraprendere qualsiasi azione o ricorrere a qualsiasi farmaco, è importante sapere qual è la normale temperatura corporea. Determinarlo esattamente non è facile, perché ogni organismo è diverso e anche le sensazioni di ciascuno, quando quella temperatura varia di qualche decimo o grado, sono molto diverse. Con 37 ºC sul termometro, una persona può sentirsi decisamente male e, d’altra parte, un’altra potrebbe non notare sintomi di febbre. Per chiarire questo problema, i medici della Società spagnola dei medici di base spiegano che, come regola generale, una temperatura corporea superiore a 37,5 ºC può essere considerata una febbre e che da 38 ºC abbiamo la febbre (indipendentemente dalla nostra temperatura basale). Qui indichiamo l’intervallo di temperatura:

  • Sotto i 36 ºC: è considerato a bassa temperatura.
  • Tra 36,6 – 37 ºC: è lo stato normale del nostro corpo.
  • Tra 37,5 – 38 ºC: sono decimi o febbre.
  • Tra 38 – 39 ºC: c’è febbre ma è moderata.
  • Tra 39 – 40 ºC: c’è una febbre alta.
  • 41 ºC o più: la temperatura è troppo alta.

Prendi antipiretici

Sapere come abbassare rapidamente la febbre dipenderà in larga misura dalla conoscenza dei farmaci ideali che possono aiutarci a raggiungerlo. Se non vi è alcuna controindicazione medica, antipiretici o antipiretici, come il paracetamolo, sono i farmaci appropriati per abbassare la febbre negli adulti e ridurre anche altri sintomi lievi, come mal di testa e malessere.

Ricorda che non devi mai auto-medicare. Soprattutto nel caso di bambini e neonati che allattano, è essenziale consultare preventivamente il pediatra, prima di dare loro qualsiasi medicina.

Utilizzare panni con acqua fresca

Quando si verifica la febbre ed è necessario abbassare la temperatura corporea senza superarla, un rimedio inocuo e per tutta la vita è quello di posizionare un panno inumidito in acqua dolce sulla fronte e siens per, quindi, “sottrarre” calore dal nostro corpo. Inoltre, metterlo sulla parte posteriore del collo e all’interno dei polsi e delle ginocchia può aiutare a ridurre la temperatura.

Fare il bagno in acqua tiepida

Come nel caso precedente, immergersi nella vasca da bagno e fare un bagno in acqua tiepida renderà il contrasto termico tra l’acqua (più fredda) e il corpo, renderà parte di quel calore che fa passare la febbre nell’acqua e quindi ridurre la temperatura. Dobbiamo insistere sul fatto che i bagni dovrebbero essere con acqua calda, mai fredda,perché il netto contrasto potrebbe essere più dannoso che benefico.

Indossare indumenti leggeri e ventilare

Istintivamente, tendiamo a raggrupparci quando non siamo temperati o notiamo i brividi della febbre. Coprendoci, involontariamente facciamo aumentare la nostra temperatura. Si consiglia di abbassare la febbre è coprirsi con vestiti leggeri, o con un lenzuolo se siamo a letto e non con coperte.

Allo stesso modo, permettere all’aria fresca di entrare nella stanza, ventilando la stanza per alcuni minuti, favorirà anche una diminuzione della temperatura ambiente aiutandoci a combattere la febbre.

Mangia meno

Un’altra cosa che dovresti fare se hai la febbre è non mangiare troppo, pensa che le digestioni pesanti o difficili faranno sì che il corpo abbia più problemi da combattere, poiché dovrà concentrarsi sulla risoluzione del disagio digestivo. Inoltre, quando ci immergiamo la temperatura aumenta, quindi sarà peggio per noi se abbiamo già decimi o febbre.

Pertanto, è meglio mangiare qualcosa di leggero come brodi, puree, un po ‘di riso bollito o un po ‘di frutta. L’importante è facilitare la digestione beneficiando di vitamine, minerali e altri nutrienti necessari per migliorare il nostro corpo.

Assicurati di avere una buona idratazione

Se ti chiedi cosa prendere per la febbre, la risposta è semplice: dovresti bere molti liquidi, specialmente acqua a temperatura ambiente o naturale, perché aiuterà a raffreddare l’interno del corpo ed evitare anche la disidratazione. Soprattutto i bambini e le persone anziane hanno bisogno di mantenere un buon livello di idratazione come metodo naturale per controllare la febbre.

Oltre all’acqua a temperatura ambiente, ti idratarai anche con brodi e infusi, ma ricorda di non prenderli molto caldi.

Cerca di dormire di più

Indubbiamente, la cosa migliore per la febbre negli adulti e nei bambini è riposare e dormire il più a lungo possibile, soprattutto se si tratta solo di pochi decimi. Infatti, l’ideale è dormire e riposare tanto quanto il nostro corpo ci chiede e, in questo modo, ti aiuteremo sicuramente a combattere il problema e abbassare la temperatura in modo più efficace.

Usa piante medicinali per abbassare la febbre

Esistono anche alcuni rimedi naturali per abbassare la temperatura come, ad esempio, l’uso di piante medicinali, una pratica molto comune ed efficace soprattutto quando si tratta di febbre. Alcune delle erbe medicinali che ti aiuteranno in questo caso sono:

  • Camomilla
  • Echinacea
  • Zenzero
  • Verbena
  • Fiore di sambuco
  • Tila
  • Timo
  • Cardo mariano

Queste piante possono essere prese come infuso o possono essere aggiunte come infuso all’acqua del bagno o ai panni umidi.

Consultare il proprio medico

Come abbiamo detto, la febbre non è una malattia ma un sintomo che qualcosa non va bene nel nostro corpo. In sua presenza, e soprattutto se la temperatura corporea è alterata senza causa apparente, è molto alta o non finisce di cadere, è importante sapere cosa la causa.

Pertanto, la consultazione medica è sempre consigliabile, sia che venga effettuata per telefono, online o di persona, anche se la consultazione faccia a faccia è sempre preferibile per facilitare l’esplorazione dei sintomi da parte del medico e l’esecuzione dei test.

Cosa non fare per abbassare la febbre

In caso di episodio di febbre lieve che, in linea di principio, non è allarmante, puoi mettere in pratica i consigli che ti abbiamo indicato ma, in aggiunta, dovresti cercare di non commettere alcuni errori frequenti. Prendi nota di ciò che NON dovresti fare:

  • Prendere antibiotici senza che il medico gli dia espressamente la dito di farlo. Gli antibiotici combattono le infezioni batteriche (non virali) e la loro funzione non è quella di abbassare la febbre.
  • Bere acqua molto fredda o applicare ghiaccio alle aree del corpo per cercare di abbassare la temperatura.
  • Alza il riscaldamento al massimo per cercare di contrastare la sensazione di freddo che soffri.
  • Abusare di antipiretici (assumendoli senza rispettare il programma minimo o il tempo tra le poppate)
  • Continua con la tua attività come se non avessi la febbre. Anche se non c’è bisogno di allarmarsi, la febbre richiede di riposare, in modo da potersi trovare meglio il prima possibile. Continuare con le tue attività quotidiane come se non ti fosse successo nulla è un errore. Inoltre, la febbre può indicare un processo infettivo e proteggersi, mantenendo la distanza dagli altri fino a quando non si sa cosa ti succede, è quello che dovresti fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.