Lino Banfi commuove tutti: “Ho chiesto a Papa Francesco di farmi morire insieme a mia moglie, mano nella mano”

16

In una lettera pubblicata dal settimanale Intimità, Lino Banfi racconta che la moglie Lucia Zagaria ha espresso il desiderio, durante la pandemia influenzale, di morire insieme per non soffrire della perdita dell’altro.

Lino Banfi, il “nonno d’Italia”, interprete di Libero in Un medico in famiglia, è sposato con Lucia Zagaria dal 1962. Dopo oltre 60 anni di matrimonio, non riesce a immaginare la vita senza di lei.

L’attore ha descritto questi grandi amori come una casa di cemento che diventa antisismica e non può essere demolita. Lucia Zagaria è affetta da qualche anno dal morbo di Alzheimer, una malattia neurologica degenerativa. È affetta dal morbo di Alzheimer e suo marito ha scritto una lettera che vuole mostrare al Papa sul suo desiderio espresso durante l’epidemia, pubblicata sul settimanale Intimità.

La richiesta di Lino Banfi a Papa Francesco

Lucia Zagaria ha girato la richiesta a Papa Francesco a Lino Banfi. In una lettera al settimanale Intimità, Banfi ha reso noto di aver scritto al Santo Padre, chiedendogli di pregare affinché lui e sua moglie muoiano insieme:

“Ho chiesto al Santo Padre quello che mi hai chiesto di chiedere precisamente. Gli ho raccontato il tuo desiderio, quello di andarcene insieme, nello stesso momento, tenendoci per mano come abbiamo fatto sempre nella nostra vita”. Parole importanti rivolte al Papa che a sua volta gli ha risposto, facendogli presente però che non ha questo potere.

Durante l’epidemia, la moglie di Lino Banfi gli chiese di raccontare le storie. Durante un’intervista a Verissimo, l’attore, con gli occhi pieni di lacrime e la voce rotta, ha descritto ciò che le ha detto il coniuge.

“Lino, ma non possiamo trovare il sistema di morire insieme noi due? Perché se muori prima tu io non ce la faccio” chiese la donna. Parole inaspettate e forti, difficili anche da ricordare. Lino Banfi non vorrebbe neanche immaginare una vita senza la sua Lucia.

Quando in una coppia c’è qualcuno che se ne va prima dell’altro, è come se prendi una fotografia di coppia e la stracci a metà. Puoi prendere tutte le colle del mondo ma non sarà mai come prima




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.