Bruce Springsteen grande attesa raddoppia in Italia: il boss sarà il 3 luglio a San Siro, 16 al Circo Massimo

Fino ad oggi non sono state ancora fornite le informazioni legate all’apertura della prevendita per i biglietti dei concerti di Bruce Springsteen e la E Street Band del 3 luglio a Milano e del 16 luglio aRoma.

Tutti sapevano tutto, ma nessuno aveva capito nulla. Il ritorno di Bruce Springsteen in Italia è ufficiale. Due date per la rockstar americana, il 3 luglio a Milano e il 16 luglio a Roma. Due concerti in due location d’eccezione. La prima allo stadio San Siro, cui il cantante è particolarmente affezionato e dove ha già suonato cinque volte. La seconda al Circo Massimo, in chiusura di tour europeo. Confermate dunque le voci che volevano il ritorno in Europa del rocker, ma smentita la data prevista (il 14 maggio al Circo Massimo).

Saranno due live particolarmente importanti visto il legame dell’artista con l’Italia, terra d’origine della madre, che ancora oggi lo accompagna ai concerti e non di rado sale sul palco con lui. E se lo stadio milanese è considerato da molti fan il luogo d’elezione dove ascoltare Springsteen, sin dal primo concerto nel 1985 e fino all’ultimo nel 2013, quando dichiarò sul palco che si trattava di uno dei suoi luoghi preferiti per suonare, anche il Circo Massimo si preannuncia come un evento da non perdere. Sia per la location sia, soprattutto, perché si tratterà dell’ultima tappa del tour. Il che comporterà probabilmente, conoscendo l’incontenibilità di Springsteen sul palco, un concerto di quasi quattro ore.

L’artista è infatti in tour con un progetto particolare, non avendo pubblicato nuovi dischi di recente, ma solo un cofanetto celebrativo di The River, uno dei suoi album più amati, uscito nel 1980. L’idea di Springsteen è stata di riproporre dal vivo l’intero disco, in realtà un doppio LP, prima di proseguire con alcune delle sue hit più note,da Thunder Road a Born to Run, da Dancing in the Dark a Rosalita (Come Out Tonight). Il tour, che negli Stati Uniti è iniziato il 16 gennaio e terminerà il 25 aprile, prevede dunque in scaletta un totale di 33 canzoni, con tutta la prima parte di set (21 brani) dedicata a The River e la seconda come sempre piuttosto variabile.

Due eventi che si preannunciano molto attesi anche perché Springsteen torna con la «E Street Band». Il gruppo, che lo accompagna da più di 40 anni, sarà poi messo per qualche tempo da parte in vista di un nuovo album di inediti, da pubblicare entro l’anno, con ogni probabilità di tipo solista. I biglietti dei concerti saranno messi in vendita nei prossimi giorni.

Ecco le date ufficiali per entrambi i concerti italiani di Bruce Springsteen con qualche cambiamento: il boss non sarà più in Italia il prossimo maggio, come sembra certo fino a pochi giorni fa, ma luglio. Cioè, non in apertura del tour europeo ma in chiusura a Roma, circo Massimo, è a Milano, per la sesta volta allo stadio San siro.

L’esecuzione musicale sarà analoga a quella americana, ambientato attorno all’album (The River chiusa parentesi del 1980, che il boss e i suoi otto musicisti suonano completamente nell’ordine in cui le canzoni si possono sentire sul doppio 33 giri. deve averci preso gusto, perché ha prolungato il giro live negli Usa fino alla fine di aprile e a metà maggio trasferirà la carovana in Europa (finora confermato ufficialmente solo un festival a Lisbona il 19 maggio).

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*