Home » Politica & Feudalesimo » Casta Piemonte, consigliere regionale va in vacanza e ruba 5.000 euro!

Casta Piemonte, consigliere regionale va in vacanza e ruba 5.000 euro!

I modi per rubare, in politica, sono infiniti. La magistratura fa quel che può. Ma l’impressione è che di fronte alle ruberie immonde della casta, la questione non sia tanto giudiziaria. Ci vorrebbe il quadruplo dei magistrati per andare dietro agli scandali che stanno scoppiando in questi giorni.

Si parla tanto della Regione Lazio, della Polverini, di Fiorito e compagnia bella. Ma inchieste sulle spese pazze della casta sono in corso anche in Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna. Va forse meglio nelle altre regioni? Secondo alcuni quotidiani locali, i consiglieri del Veneto vengono addirittura pagati in nero!

E ancora più sconcertante è quanto succede in Piemonte, la regione guidata dal leghista Cota. La storia è di quelle che se vere, dovrebbe provocare dimissioni in massa, anche se finora i principali media hanno taciuto. Eccetto Il Fatto Quotidiano.

Durante una trasmissione di Telelombardia, il deputato del Pdl Roberto Rosso ha spiegato come i consiglieri regionali gonfiano il già lauto compenso. “Ospito a casa mia a Sestriere un consigliere regionale del Piemonte. Ero in settimana bianca e vedo questo qui che tutti i giorni si fa firmare un documento, un foglio, da un consigliere comunale del paeseAlla fine della settimana bianca questo mi fa capire che ha guadagnato 5mila euro in più. E gli chiedo: ‘Ma come hai fatto a guadagnare 5mila euro se sei stato ospite in settimana bianca a casa mia?’. Alla fine scopro l’arcano. Grazie al suo amico si è fatto pagare l’indennità, come se avesse lavorato e pure quella di missione a costo chilometrico giornaliero. In pratica, questa persona ha guadagnato quasi 1000 euro al giorno per essersi fatto una settimana bianca a casa mia. Che fogna sono le Regioni”.

Loading...

Altre Storie

Importante farmaco anticolesterolo ritirato immediatamente dalle farmacie – ECCO IL LOTTO RITIRATO

L’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro della specialità medicinale della ditta Pfizer Italia Srl. …

One comment

  1. Ok MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando

    2013 ma belin ancora quasi nulla trapela.. su questa e altre “strane” faccende simili presenti sia in Piemonte che Liguria e l’immancabile Lombardia .
    Coinvolti anche per altro in TANGENTI certi Comuni persino un piccolo Comune piemontese al confine con la Liguria Castelnuovo finito solo sulle cronache locali dove sia il Sindaco che Vice Sindaco sono finiti agli arresti domiciliari.. ciò che è negativo in Comuni di metropoli città ora è purtroppo presente anche nei Comuni medio ,piccoli..ma essendo piccoli le notizie sono poco diffuse..tutti in vari Comuni hanno pure gli stessi Cognomi ..nessuno può denunciare altri parenti e cugini..e amici degli amici di famiglia..ma la verità si fa strada e che vincano gli onesti!
    Morando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *