Home » Scienze & Ignoto » Conferme: la marijuana può aiutare le persone affette da disturbi psichiatrici di tipo bipolare

Conferme: la marijuana può aiutare le persone affette da disturbi psichiatrici di tipo bipolare

La marijuana potrebbe aiutare le persone affette da disturbi psichiatrici di tipo bipolare. La notizia arriva da una ricerca pubblicata sulla rivista Psychiatry Research, per la quale sono stati utilizzati dati raccolti in 9 anni presso i pazienti curati nell’ospedale newyorkese di Long Island. Su 200 individui, tutti caduti almeno una volta in episodi di tipo maniacale, in 50 avevano alle spalle una storia di abuso o comunque dipendenza da cannabis. Per loro gli esami delle funzioni cognitive hanno rivelato risultati migliori. Tra i parametri presi in considerazione dagli scienziati ci sono i dati demografici, la data di comparsa del disturbo e la durata, il quoziente intellettivo al momento della comparsa dei sintomi. Tra le prove effettuate quelle della velocità dei processi cognitivi, quelle dell’attenzione e quelle della memoria.

Quello dei benefici derivanti dall’utilizzo della cannabis nella cura dei disturbi psichiatrici è una questione irrisolta nella psichiatria moderna. Oltre ai casi di bipolarismo, la marijuana è stata testata anche come nei casi di schizofrenia. Se i risultati dello studio venissero confermati, ci troveremmo di fronte ad un’ulteriore prova della capacità della cannabis di migliorare le funzioni cognitive nei pazienti che soffrono di gravi disturbi psichiatrici.

Loading...

Altre Storie

Ecco il primo corpo celeste che sembra provenire da un altro sistema solare

Un misterioso oggetto celeste di 150 metri sta attraversando il Sistema solare con un’orbita iperbolica. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *