Home » Primo piano » Allarme in Italia per istamina nel tonno

Allarme in Italia per istamina nel tonno

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale

Tonno contaminato lotto ritirato in Italia. TONNO CONTAMINATO E PERICOLO ISTAMINA. Attenzione focalizzata per possibili intossicazioni. Caso istamina in eccesso nel tonno: l’allarme dalla Spagna tocca l’Italia. Vi spieghiamo tutto.

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale – TONNO CONTAMINATO PERICOLO ISTAMINA DALLA SPAGNA

Tonno spagnolo allarme per un lotto, un prodotto confezionato sottovuoto. Allerta del tonno a pinne gialle tossico. Il 4 luglio 2017, il Ministero della Salute italiano ha comunicato il ritiro dal commercio del ‘Filetto Tonno Pinne Gialle Qualità Extrataglio Misto’ della Trivaris Sl in scatole sottovuoto con peso variabile.

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale – Ecco quale tonno è stato ritirato

Il tonno è stato riritato per eccessiva quantità di istamina presente in questo lotto di tonno proveniente dalla Spagna. La news è stata diffusa anche dallo Sportello della Salute:  il lotto di tonno interessato dal ritiro è il  T154-17. La data di scadenza riportata sulle confezioni è 01-11-2018. L’Italia nelle scorse ore aveva comunicato al Sistema di allerta alimentare rapido europeo l’esistenza di 6 stock di tonno tossico contenente quantità considerevoli di istamina, proveniente dalla Spagna.

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale – Tonno e istamina

Nelle partite di tonno ritirato è stato rilevato un quantitativo di istamina sostanza nociva. Era presente nei lombi di tonno albacora confezionati sottovuoto e in alcune partite di tonno albacora scongelati. Tutti gli alimenti provenivano dalla Spagna. L’istamina è presente solitamente in pesce fresco conservato male o andato a male.

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale – La sindrome sgombroide da intossicazione

Tonno e sindrome sgombroide: si tratta di un’intossicazione alimentare che   ha sintomi da reazione allergica: arrossamento della pelle, eritema, cefalea pulsante, crampi addominali, nausea, diarrea, tachicardia, edema glottide, bocca che brucia più raramente ipertermia o perdita della vista e si manifestano tutti entro i primi 10-30 minuti dall’ingerimento e potrebbero essere avvertiti fino ad uno, due ore dopo. Inoltre i soggetti interessati da asma potrebbero avvertire problemi respiratori come dispnea o broncospasmi.

Tonno contaminato. ALLARME TONNO IN ITALIA: ecco quale – Il tonno spagnolo

Nel mese di giugno il Ministero della Salute spagnolo aveva annunciato la presenza di rilevanti quantità di istamina nel tonno fresco. La nota del Ministero iberico venne rilanciata anche dal Ministero italiano.

Loading...

Altre Storie

BankItalia, Gentiloni premier delle larghe intese? Solo se conferma Visco

Bruxelles: «I rapporti tra Pd e governo sono ottimi». Risponde subito Matteo Renzi, il leader …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *