Il Mediterraneo è a rischio Tsunami

1

Quali sono le possibilità che uno Tsunami possa scatenarsi nel Mediterraneo?

Un team di esperti, dopo lunghissime ore di simulazione al computer, ha dichiarato che un terremoto di magnitudine 7, con epicentro tra la Sicilia e Creta, potrebbe generare un Tsunami nel Mediterraneo di proporzioni simili a quello scatenatosi nelle coste dell’Oceano Indiano.

Le simulazioni hanno dimostrato che le aree dell’isola di Creta con un altezza media di 5 m sul livello del mare verrebbe sommerse per miglia e miglia.

Il Mediterraneo vive sotto il rischio di un grande tsunami, che si è presentato in media un volta al secolo. L’ultimo grande evento sismico ha riguardato la Sicilia. Nel 1908 migliaia di persone sono morte quando un sisma di magnitudo 7 ha colpito Messina. In quell’occasione onde alte fino a 10 metri hanno colpito la costa.

L’isola di Creta ha visto una devastazione simile, molto tempo fa, nel 365 d.C., quando una serie terremoti al largo della costa ha provocato uno Tsunami che ha distrutto la maggior parte delle città di Creta, insieme a molte altre in Italia, in Egitto e in Grecia. Nella sola Alessandria, morirono circa 5.000 persone.

Il professor Achielleas Samaras, dell’Università di Bologna, ha spiegato: “Sebbene i terremoti simulati che inducono gli Tsunami non siano piccoli, c’è stata una storia documentata di eventi significativamente più grandi, in termini di terremoto di magnitudo e principali aree d’urto, che si svolgono nella regione.

“Volevamo sapere come le aree costiere potrebbe essere interessate da uno tsunami in una regione che non è solo la più attiva nel Mediterraneo, in termini di sismicità e movimenti tettonici, ma ha anche sperimentato numerosi eventi simili a tsunami del passato.”

Loading...
SHARE