Home » Economia & Caste » La Bundesbank pensa al prelievo forzoso: gli italiani ritenuti responsabili dei furti dei politici

La Bundesbank pensa al prelievo forzoso: gli italiani ritenuti responsabili dei furti dei politici

Bundesbank Presents Counterfeit Money Analysis Lab And New 5 Euro NoteOcchio al conto in banca cari connazionali, perché se l’indiscrezione riportata da ‘Milano finanza’ è fondata, presto l’Europa metterà le mani sui nostri conti correnti prelevandone i risparmi. Sempre che ne siano rimasti. Mentre il Governo Letta regala altri 7,5 miliardi alle banche, la ripresa non arriva e anzi le prospettive sono quelle di un peggioramento nei prossimi mesi. Ecco perché la Bundesbank starebbe pensando ad un prelievo forzoso, come scrive Marcello Bussi:

“Un prelievo una tantum sui capitali privati. Questo propone la Bundesbank guidata da Jens Weidmann per i Paesi europei a rischio fallimento (la banca centrale tedesca non fa l’elenco dei Paesi a rischio, ma è facile immaginare che tra questi metta volentieri l’Italia). L’ipotesi era già stata sollevata dal Fondo Monetario Internazionale (Fmi) in un report dello scorso ottobre che aveva fatto molto rumore. Lo stesso Fmi aveva poi spiegato che si trattava di un caso puramente teorico e non di una raccomandazione. Fatto sta che nel report era stato calcolato che per riportare i debiti pubblici di 15 Paesi di Eurolandia ai livelli precedenti il 2007, anno in cui è scoppiata la crisi finanziaria globale, sarebbe stato necessario un prelievo una tantum del 10% sulla ricchezza delle famiglie. La Bundesbank è molto più chiara sulle sue intenzioni, affermando esplicitamente nel suo report mensile che “nel caso eccezionale dell’incombente bancarotta di un Paese, un prelievo una tantum sui capitali dovrebbe avere più successo di altre opzioni”.

In sostanza, secondo la Bundesbank, i responsabili dei furti dei politici e delle loro malefatte in genere, sono i cittadini e per questo siamo noi a dover pagare con un prelievo forzoso sui nostri conti corrente:

Secondo la Bundesbank, “una tassa sui capitali corrisponderebbe al principio della responsabilità nazionale, in base al quale i contribuenti sono responsabili delle obbligazioni del proprio Paese prima che venga richiesta la solidarietà internazionale”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata: Otto lotti ritirati

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *