Maltrattamenti shock in una scuola materna di Bari: bimbi picchiati e maltrattati, arrestate due maestre

0

Maltrattamenti shock in una scuola materna di Bari bimbi picchiati e maltrattati, arrestate due maestreE’ davvero incredibile e sta lasciando senza parole e allo stesso tempo sta provocando un senso di assoluto sdegno in tutta Italia, quello che è accaduto presso una scuola materna pubblica di Bari-Santo Spirito dove due maestre, di 53 e 49 anni, sono state poste agli arresti domiciliari per avere maltrattato gli alunni di età compresa tra i 2 anni e mezzo e i 3 anni e mezzo. Quello che queste maestre sembrerebbero aver fatto ai loro piccoli alunni sta lasciando senza parole davvero moltissime persone che non riescono a capire come possa essere possibile che delle insegnanti possano scatenare tutta la loro ira su dei bambini innocenti, forse un po vivaci ma pur sempre bambini. Nello specifico le due insegnanti della scuola materna pubblica di Bari sono state accusate di avere schiaffeggiato, strattonato, preso a calci gli alunni a loro affidati e di averli immobilizzati per farli stare fermi, immobilizzando nello specifico le loro piccole manine.

Ma ecco nello specifico quelle che sono state le pesanti accuse mosse dal pm Simona Filoni: “Schiaffi, colpi sferrati su tutto il corpo, strattonamenti, pedate, calci, forti scossoni sugli arti superiori, accompagnati anche dalla immobilizzazione delle mani e finalizzati a costringere i bambini a stare fermi, trascinamenti lungo il pavimento, colpi inferti dietro la nuca ed in una serie di terribili vessazioni e torture psicologiche, seguite da costanti urla, minacce e gravi ingiurie”. Le indagini hanno avuto inizio in seguito alle denunce di alcuni genitori convinti che i loro figli fossero vittime di maltrattamenti e di li ha preso il via il lavoro investigativo delle forze dell’ordine che, solo nel periodo compreso tra il 31 marzo e il 22 aprile hanno accertato ben 37 episodi di maltrattamento. Addirittura una delle maestre arrestate, in un episodio di maltrattamento sembrerebbe aver strattonato o meglio ancora spinto una bambina di soli 3 anni al punto tale da farla sbattere contro un banchetto e in seguito all’urto è anche seguito il rimbalzo e successivamente la piccola ha perso l’equilibrio ed è finita per terra, a pancia in giù rimanendo esanime per alcuni minuti.

Nonostante ciò la maestra sembrerebbe aver continuato a girare per la classe rimanendo del tutto indifferente alle condizioni di salute della piccola che era finita per terra e sempre nello stesso giorno sembrerebbe esservi stato un secondo episodio di maltrattamento nei confronti della stessa bambina messa in punizione e tenuta con forza con una gamba mentre provava a divincolarsi. “I singoli episodi pur vedendo come vittime designate prevalentemente tre bambini, tutti dell’età di 3 anni, provocavano gravi danni sull’equilibrio psicofisico di tutti i minori appartenenti alla predetta classe, con gravi ripercussioni sulla loro serena crescita, perché costretti a subire quotidianamente inaudite violenze ed a vivere nel costante terrore e dolore, in un clima caratterizzato dalla sopraffazione e dalla violenza, con gravi sofferenze fisiche, morali e psicologiche per tutti i piccoli coinvolti”, sono state nello specifico le parole scritte dalla Procura.

Loading...