Home » Economia & Caste » Regione Campania, 53 consiglieri indagati per peculato. Rimborsati caffè, sigarette e la spesa

Regione Campania, 53 consiglieri indagati per peculato. Rimborsati caffè, sigarette e la spesa

guardia_finanzaL’ennesimo scandalo tutto italiano viene direttamente dalla Campania. La Guardia di Finanza ha effettuato un maxi-blitz alla Regione mettendo sotto indagine 53 consiglieri con l’accusa di peculato. Sotto la luce dei riflettori della giustizia sono finiti i finanziamenti relativi al “funzionamento dei gruppi”, fondi usati in modo a dir poco improprio. I consiglieri infatti avrebbero usato le somme destinate a spese relative all’attività istituzionale per scopi personali nel biennio 2010-2012, per una cifra totale pari a 2,5 milioni di euro. Gli audaci consiglieri avrebbero usato impropriamente questi fondi per ogni tipo di spesa personale: sigarette, caffè, bar, tinture per capelli, necrologi, giocattoli, gioielli, farmaci, spesa persone e addirittura gomme da masticare.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Greco con il supporto del pm Giancarlo Novelli. Tra gli indagati risultano anche consiglieri che non fanno più parte dell’assemblea regionale essendo stati eletti in Parlamento. E poi dicono che il crimine non paga! Giovanni Colangelo, Procuratore di Napoli, ha spiegato che l’indagine prosegue in maniera chirurgica e che l’inchiesta verrà condotta in modo molto mirato: “È un’indagine portata avanti con misura ed equilibrio; lo stesso presidente della Regione, Stefano Caldoro– il quale non figura tra gli indagati-, ha dato tutta la disponibilità e collaborazione possibile. È interesse anche dell’istituzione chiarire la situazione. Procediamo in maniera mirata e valutiamo situazione per situazione. La normativa è carente e un po’ equivoca”.

Nella poco gratificante classifica dei partiti con le mani più lunghe figurano l’Idv e l’Udeur, che si sarebbero appropriati indebitamente del 95% dei rimborsi. Sul gradino più basso c’è il nuovo Psi (e verrebbe da dire che prosegue la strada tracciata dal vecchio Psi) con il 91%. Ben piazzato anche il Pdl con l’89%, seguito dal Pd fermo all’82%. Chiude questa triste classifica delle ruberie l’Udc con “appena” il 65% di appropriazione indebita dei fondi messi a disposizione.

 

 

 

 

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata da batterio killer Pseudomonas aeruginosa: i lotti interessati

Dopo l’ultimo episodio che ha terrorizzato parecchie persone sulla vicenda del batterio killer Pseudomonas aeruginosa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *