Home » Cronaca & Calamità » Stuprava i clienti dopo le cure, fisioterapista fuggito a Santo Domingo

Stuprava i clienti dopo le cure, fisioterapista fuggito a Santo Domingo

pornoterapistaDopo aver loro effettuato le cure, negli studi di Belluno e Varese, il fisioterapista si trasformava in un stupratore seriale. Sarebbero almeno 150 le pazienti delle quali il finto terapista avrebbe abusato nel corso del tempo. Per Roberto Benatti, che si spacciava anche per medico sportivo, è stata chiesta una condanna a 14 anni di prigione da parte del pm di Busto Arsizio, Raffaella Zappatini.

Violenza sessuale, esercizio abusivo della professione medica e detenzione di stupefacenti: queste le accuse a carico dell’impostore. Il finto dottore, infatti, utilizzava delle sostanze per poter assuefare i pazienti e approfittare di loro sessualmente. A questi ultimi diceva che erano semplicemente dei medicinali da integrare alla terapia.

Benatti fu denunciato già nel 2007, quando uno dei pazienti si accorse che il falso medico lo stava violentando, dopo averlo narcotizzato. Nel computer dell’uomo, inoltre, i carabinieri che l’hanno arrestato hanno ritrovato anche le foto che ritraevano le vittime delle violenze. Sono 20 le parti civili che hanno chiesto risarcimento, a partire dai 70 mila fino ad arrivare ai 200 mila euro ciascuno. La prossima udienza è fissata per il 24 aprile, alla quale, però, presenzierà solamente l’avvocato del finto terapista, in quanto Benatti, una volta fuori dal carcere, si è dato alla fuga, volando a Santo Domingo.

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

One comment

  1. Ok MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando

    Se codesto infame individuo se ne è scappato (come altri Italiani per altri vari loschi affari.. )nell’isola della Repubblica Dominicana è possibile che ripeta stesse cose fatte in Italia nell’isola dei Caraibi ,pertanto si dovrebbe tradurre questo articolo in spagnolo (sarebbe meglio in più lingue visto i turismo internazionale presente ) e divulgarlo in tutta l’isola della Repubblica Dominicana naturalmente avvisarne anche la polizia e consolato Italiano di Santo Domingo. Morando Sergio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *