Home » Lavoro & Schiavitù » Terremoto Abruzzo: scuola ricostruita su fondamenta non sicure

Terremoto Abruzzo: scuola ricostruita su fondamenta non sicure

Apoliceman stands on April 2, 2012 nearIn Abruzzo, a Sulmona, una scuola è stata ricostruita con i fondi per il terremoto ma non su fondamenta sicure. Lo scandalo è riportato oggi da ‘La Repubblica’, che evidenzia pure uno spreco immane di denaro pubblico, visto che la ricostruzione dell’istituto per geometri De Nino-Morandi è costato addirittura cinque volte il costo reale.

La spesa effettiva è stata di 49 mila euro, ma ci sono fatturazioni per un ammontare di 248 mila euro. Nonostante questa spesa, i lavori non sono stati fatti a regola d’arte e ora sono da rifare. Nelle fondazioni, ad esempio, mancano 32 micropali (sugli 80 previsti dal capitolato d’appalto) necessari per la tenuta strutturale della scuola.

Un vizio tutto italiano quello di sperperare i soldi pubblici emettendo false fatturazioni e gonfiando i costi delle strutture. In tutto, secondo quanto sostengono i magistrati della Procura dell’Aquila, sarebbero stati sperperati circa 4 milioni di euro per l’adeguamento sismico delle scuole. Attualmente, è stato chiesto il rinvio a giudizio per il presidente della Provincia Antonio Del Corvo (Pdl), per l’ex direttore generale dell’ente Valter Specchio e una serie di funzionari e imprenditori. L’accusa è di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Caricamento in corso ...

Altre Storie

Dieta mediterranea può prevenire il cancro: ecco perché

Che lo stile alimentare rappresenti un fattore fondamentale per vivere a lungo è assodato. Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *