Home » Economia & Caste » Vacanze 2014: 30 milioni di italiani rimasti a casa

Vacanze 2014: 30 milioni di italiani rimasti a casa

Holiday Isand MaldivesVacanze 2014: niente effetto 80 euro, 30 milioni di italiani restano a casa. Sono i dati impietosi di Federalbeghi, che si affiancano ai dati disastrosi sul Pil in attesa dei dati Istat. Il paese della cuccagna disegnato dalle larghe intese, prima con Monti, poi con Letta e ora con Renzi, non esiste. E mentre la maggioranza interessa solo portare a termine le riforme della rinascita democratica della P2, al popolo vengono lanciate brioche.

Solo 28 milioni di italiano possono permettersi quest’anno le vacanze: dei 30 milioni che restano a casa, il 58% è costretto da motivazioni economiche legate alla crisi e alle troppe tasse da pagare. La pressione fiscale è giunta alla percentuale record del 53,2%, senza che nessun sindacato scenda in piazza come faceva quando la stessa era al 45% ai tempi di Silvio.

Mentre aumenta il numero degli italiani che rinuncia alle vacanze per crisi, sale del +2,5% il numero di turisti stranieri che sceglie l’Italia. Al Sud sono per la maggior parte tedeschi e russi. Dei 28 milioni di vacanzieri italiani, molti scelgono l’estero, mentre diminuiscono quelli che restano in Italia. LA durata media delle vacanze di un italiano sarà di 9 giorni.

Loading...

Altre Storie

Censura crocifisso dai prodotti e li cancella. Attivisti di fronte alla Lidl alzano crocifisso di tre metri

In Ungheria, un gruppo di attivisti ha eretto una grande croce proprio di fronte alla Lidl . …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *