Aumento pensione minima 2019, tutti i dettagli e quando avverrà

Una delle misure previste per il 2019 sicuramente molto attesa da tutti coloro che attendono con ansia questo incremento, è proprio l’aumento della pensione minima.   Al momento non è ancora entrata in vigore, ma comunque stando a quanto trapelato da fonti ufficiali del governo, sembrerebbe che l’aumento della pensione minima sia tra le priorità del pacchetto pensioni e reddito di cittadinanza, da includere proprio nella prossima manovra.  Al momento la pensione minima ammonta a €507,00 un importo che rispetto all’anno precedente risulta incrementato.  Diverso, invece, l’importo dell’assegno sociale che corrisponde a circa €453,00.  Le intenzioni del governo adesso sono quelle di aumentare la pensione minima, che dovrebbe subire un incremento per un totale di €780,00.  Ciò significa che se fino ad oggi un pensionato prendeva €500,00 adesso riceverà un incremento di €280,00 per poter arrivare alla soglia minima prestabilita che ricordiamo è €780,00.

 Ma quando arriverà l’aumento della pensione minima?  Su questo purtroppo ancora non si hanno certezze anche se dovrebbe arrivare nel corso del 2019. A parlare è stata la deputata del Movimento 5 Stelle Francesca Anna Ruggiero, la quale ha affermato che entro la fine dell’anno, saranno approvate la Legge di bilancio e l’abolizione delle pensioni d’oro, con una revisione anche del metodo retributivo.  La stessa ha anche aggiunto che dai soldi che avanzeranno si andranno ad aumentare le pensioni minime.

Quindi bisognerà attendere ancora un po’ e sicuramente questa misura troverà spazio nel corso del 2019 e sarà piuttosto attesa da molti pensionati che al momento percepiscono un assegno davvero irrisorio, che non permette loro di mantenere un tenore di vita dignitoso.  Riguardo le coperture economiche, stando alle ultime notizie ,queste dovrebbero essere garantite da un fondo sociale europeo e sarà applicato quello che è stato definito il Provvedimento A8- 0292/2017, approvato dal Parlamento Europeo.

Come funziona l’aumento Pensione minima 2019

Come abbiamo già in parte detto, l’aumento della pensione minima nel corso del 2019 prevede l’innalzamento degli importi minimi, che ad oggi sono fissati a 500,00 euro e di conseguenza il regime di reddito minimo ammonterà a €780.  Tutti coloro, dunque, che fino ad oggi percepiscono un assegno di importo superiore a €780,00 non sarà coinvolto da questi incrementi.  Che invece percepisce degli importi inferiori, riceverà un incremento sufficiente per poter arrivare al limite minimo di €780,00. Ad essere interessati da questa manovra saranno circa 4 milioni e mezzo di pensionati. Bisognerà attendere ancora qualche settimana per capire se entrerà in vigore effettivamente nel 2019 o se bisognerà aspettare ancora un po’. Quello dell’aumento della pensione minima, è sicuramente una misura molto attesa da tanti pensionati che sperano di poter così migliorare il proprio tenore di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.