Chiavari, in gelateria manifesto contro no-vax: “Nel mio negozio non siete i benvenuti”

Liguria, 07 agosto 2018 Matteo Spinola ha scritto una lettera ai “No Vax” e l’ha appesa sul vetro della sua gelateria, a Chiavari: “Su Facebook ho 200 amici, i mei clienti sono molti di più e allora ho deciso che raggiungevo più persone se appendevo un post nella mia vetrina”, ha detto. “Free vax-no vax, siete un pericolo per la comunità in cui vivete”, scrive rivolgendosi a chi non fa vaccinare i figli dopo l’emendamento inserito nel decreto Milleproroghe che fa slittare l’obbligo dei vaccini per i bimbi che frequentano nidi e materne. “Non siete i benvenuti nella mia gelateria”, conclude. La lettera ha provocato un’ondata di commenti con oltre 3 mila condivisioni e migliaia di messaggi tra complimenti e (tanti) insulti.

Il post, inutile dirlo, è stato rilanciato da molti gruppi e migliaia di utenti diventando ben presto virale. L’autore, che ha firmato il messaggio con nome e cognome, ha raccolto molti like favorevoli all’iniziava ma inevitabilmente anche critiche e purtroppo parecchi insulti, anche pesanti, di chi evidentemente non la pensa come lui. Matteo però non si dice pentito e spiega: “Non sono un eroe, ma non potevo più stare zitto. Fino al decreto Milleproroghe ho taciuto, poi non ce l’ho più fatta. Non si può stare zitti sempre, e ho sentito la necessità di intervenire”. “Su Facebook ho 200 amici, i clienti della mia gelateria sono molti di più e allora ho deciso che raggiungevo più persone se appendevo un post nella mia vetrina” ha proseguito il 43enne raccontando di aver ha organizzato anche una piccola riunione aziendale prima di appendere il suo cartello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *