Cristina D’Avena senza vergogna: ‘Mi piace far vedere le cose belle che ho’

Segui controcopertina.com

La famosissima canzonettista svela molti segreti al settimanale di paparazzi ‘Chi’. In tutto questo tempo Cristina D’Avena ha fatto cantare e divertirsi molte generazioni grazie alle moltissime sigle dei cartoni animati.

Anche se la cantante interpreta solamente canzoni rivolte a bambini, l’artista è apprezzata moltissimo da molti uomini, specialmente come sogno erotico. A dirlo è stata la stessa cantante, che in un’intervista fatta pochi giorni fa ha rilasciato. Andiamo a leggere insieme le sue dichiarazioni.

La cantante ha iniziato ad avere la passione per la musica già all’età di 4 anni, dove, l’abbiamo vista in molti allo Zecchino D’Oro intonando la famosa canzone ‘Il valzer del Moscherino’.

Sono passati moltissimi anni da quel giorno, precisamente 50, e la piccola bambina diventata poi, una bellissima donna, è rimasta nel cuore degli italiani. Nell’intervista rilasciata dal settimanale ‘Chi’ diretto da Alfonso Signorini, la cantante ha dichiarato di essere a conoscenza di essere il sogno proibito di molti uomini, ed il fatto non la disturba affatto, anzi, si sente molto lusingata perché, essendo donna fa sempre piacere avere complimenti dal sesso maschile.

“Anche se, leggendo certi commenti che ricevo mi dico: ‘Ammazza, e pensare che canto i Puffi!’. Chissà cosa sarebbe accaduto avesse cantato ‘Boys Boys Boys’…”,

ha dichiarato la cantante.

Cristina D’Avena: ‘Non mi metterò mai nuda’

Cristina D’Avena che ha ben 54 anni, ha dichiarato anche che nei suoi concerti molti fan le gridano di uscirle fuori. Inoltre la donna ha affermato che è fiera delle sue forme:

“Mi piace far vedere le cose belle che ho. Quella è tutta roba mia, merito della mia mamma. Non mi avrà fatto 1 metro e 80 ma il mio volume ce l’ho e guai a chi si azzarda a dire che è rifatto”.

Anche se si sente sexy, Cristina D’Avena ha messo in chiaro una cosa, ovvero che non si metterà mai nuda. Infine ha speso delle belle parole per il movimento LGBT affermando che l’amore non conosce sesso, religioni e colore della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.