“Ho il cancro, devo curarmi”. Non era vero: quanti soldi ha rubato alla famiglia. Choc

Guai a scherzare con la salute. Ma lei, 36 anni, si è presa gioco di tutti, familiari compresi, inventando di essere gravemente malata. Ha messo in piedi una truffa in piena regola per prendere soldi dalla sua famiglia e dai benefattori, tutti convinti che quel denaro fosse impiegato per le cure. Una storia che fa venire i brividi. Questa giovane donna si chiama Jasmin Mistry, è originaria di Loughborough, Regno Unito, e ora è in attesa di giudizio dopo il processo.

Ha finto di avere solo sei mesi di vita dopo che i medici le avevano diagnosticato un cancro al cervello e studiato il piano diabolico nei minimi dettagli: ha persino usato una sim a cui si auto inviava dei messaggi fingendo che arrivassero da un presunto medico che sosteneva che per lei ci fosse una chance di vita negli Stati Uniti. Nello specifico, la 36enne sosteneva di avere un cancro alla spina dorsale che si era ormai esteso al cervello. 

Dopo la finta diagnosi, ha chiesto aiuto ai suoi cari in modo che finanziassero le cure. Ha chiesto loro di supportarla anche in una raccolta fondi promossa in rete in modo da estenderla anche ad altri donatori. Raccolta fondi che è rimasta in piedi per 4 anni (i fatti risalgono al 2013, ndr) e Jasmin, grazie al buon cuore di parenti e persone rimaste colpite dalla sua storia che però era inventata di sana pianta, è arrivata a intascare la bellezza di oltre 250mila euro.

Una somma cospicua che, vien da sé, è stata spesa per tutt’altro dal momento che la donna era perfettamente sana. Jasmin ha speso quei soldi in viaggi e beni di lusso. Ma in tutto questo tempo, stando a quanto riporta la stampa locale, avrebbe anche simulato una serie di sintomi come vomito, malessere, sangue nelle feci, facendo sembrare effettivo il suo cattivo stato di salute. Fino a quando, però, il marito ha iniziato a insospettirsi.

 

L’uomo ha mostrato la radiografia della moglie a un dottore che ha immediatamente detto che si trattava di un’immagine presa da Google. Dopo averla smascherata, ha denunciato Jasmine e chiesto subito il divorzio. Ma ovviamente questa farsa, durata oltretutto per tutto quel tempo, l’ha lasciato sconvolto e amareggiato: “Psicologicamente ed emotivamente, è qualcosa di cui non mi riprenderò mai – ha commentato – È qualcosa che non augurerei a nessuno”.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *