Legge 104 e bonus bollette, tutte le agevolazioni per invalidi

I titolari di legge 104, usufruiscono com’è risaputo di tante agevolazioni, non soltanto dal punto di vista fiscale. Tuttavia, tra queste però non risultano esserci agevolazioni riguardanti la bolletta elettrica. Per sopperire a questa mancanza, attualmente sono previste altre agevolazioni, riguardanti dei bonus che possono essere utilizzati dai soggetti invalidi, per poter risparmiare qualcosa anche sulle bollette. Oggi vogliamo concentrarci più che altro, sulle spese relative alla bolletta elettrica. Sembra che esista un bonus elettrico è riservato esclusivamente alle persone che versano in gravi condizioni di salute e più vivono Dunque con un disagio fisico. Per poter beneficiare di questa agevolazione non bisogna avere determinati requisiti reddituali, ma di altro tipo. Vediamo Dunque qui di seguito a chi spetta questo bonus elettrico per disagio fisico.

Bonus elettrico per disagio fisico, a chi spetta

Come abbiamo in parte anticipato, il bonus elettrico può essere fruibile da tutte quelle persone che risultano affette da una grave malattia, oppure da soggetti che sono titolari di una fornitura elettrica presso la stessa residenza dove vive un soggetto gravemente malato e che è costretto ad utilizzare delle apparecchiature elettromedicali. Può essere accumulato anche al bonus per il disagio economico, qualora si sia in possesso di determinati requisiti. Riguardo le apparecchiature elettromedicali, queste sono elencate nel Decreto del ministero della salute del 13 gennaio 2011.

Qui di seguito elenchiamo le principali:

  • tende per ossigenoterapia
  • concentratori di ossigeno
  • apparecchiature di supporto alla funzione cardiorespiratoria
  • polmoni d’acciaio
  • apparecchiature per pressione positiva continua
  • aspiratori
  • pulsossimetri
  • monitor multiparametrici
  • apparecchiature per dialisi peritoneale
  • apparecchiature di supporto alla funzione renale
  • pompe a siringa
  • pompe di infusione
  • nutripompe
  • sollevatori per vasca da bagno
  • carrozzine elettriche
  • Sollevatori mobili sedie elettriche barella elettrici infissi a soffitto elettrici
  • Dispositivi per la prevenzione della terapia delle piaghe da decubito
  • materassi antidecubito
  • sollevatori per vasca da bagno.

Come fare domanda

Per poter richiedere e di conseguenza ottenere il bonus elettrico, bisogna presentare l’apposita domanda presso il comune di residenza del titolare della fornitura elettrica o presso qualsiasi altro ente che sia designato dal comune stesso. Per presentare la domanda, bisogna utilizzare la modulistica apposita, alla quale andrà allegata tutta una certa documentazione. Innanzitutto, bisognerà presentare il certificato rilasciato dall’ ASL che attesti la situazione di grave condizione di salute, nonché la necessità di dover utilizzare queste apparecchiature elettromedicali che devono rientrare tra quelle sopracitate, nonché la tipologia dell’ apparecchiatura utilizzata e quante ore al giorno si utilizza. Inoltre, va indicato l’indirizzo dove questa è istallata. In allegato anche il codice fiscale e documento di identità nonché il cosiddetto modulo B disagio fisico, compilato in tutte le sue parti. Bisognerà essere a conoscenza anche del codice Pod che va ad indicare il punto di consegna dell’energia e che è facilmente reperibile nella bolletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *