Michael Schumacher: la famiglia pubblica un’intervista rilasciata prima dell’incidente

L’ex campione del mondo di Formula 1, Michael Schumacher, è vicino al suo cinquantesimo compleanno, che ricorrerà nel prossimo mese di gennaio. In vista della ricorrenza, la famiglia di Schumi ha deciso di rendere pubblico il contenuto di un’intervista che risale a poco tempo prima che l’ex-pilota di casa Ferrari avesse il fatidico incidente.

Michael Schumacher e l’intervista mai pubblicata prima

Secondo quanto recentemente pubblicato dall’emittente BFM, l’ex-campione del mondo di Formula 1, Michael Schumacher, aveva una telecamera incorporata nel suo casco, la cosiddetta ‘Go Pro’, che avrebbe registrato le immagini della fatidica caduta avvenuta sulle piste da sci di Meribel, un incidente di grave entità che fece finire in coma l’amato e popolare pilota Schumi.

Secondo la ricostruzione dell’incidente fornita dall’emittente, Schumi andava piano sugli scii, ma avrebbe improvvisamente battuto la testa su un sasso coperto da neve fresca.

In vista della ricorrenza del suo compleanno del prossimo 3 gennaio, la famiglia Schumacher ha scelto di rendere pubblico il contenuto di una video-intervista rilasciata dal campione leggendario di Formula 1, che risale a poco tempo prima che Michael finisse in coma, a seguito dello sfortunato incidente .

L’intervista pubblicata dalla famiglia del 7 volte campione del mondo di Formula 1 comprende 10 domande poste a Michael Schumacher, e, così come si evince alla visione della video-intervista, il pilota non aveva dubbi su quale fosse stata per lui la vittoria più bella conseguita in carriera: ”Il campionato più emozionante fu quello vinto a Suzuka nel 2000, con la Ferrari… un grande campionato”, ha dichiarato Schumi, non nascondendo di essere molto legato al dualismo che si era venuto a creare con il pilota Mika Hakkinen, il suo storico avversario, che non ha mai smesso di stimare.

”Il rivale che ho rispettato di più in carriera è stato Hakkinen”, ha affermato Schumi. Tra gli idoli che lo hanno più ispirato a credere nel suo talento sportivo, Schumacher ha ricordato Ayrton Senna e Vincenzo Sospiri per la Formula 1, e Harald Toni ”perché fu un grande calciatore”. ”La chiave del successo è volersi migliorare sempre, io ho sempre pensato di non essere molto bravo come pilota, penso sia stata una chiave per essere quello che sono diventato… da solo uno può fare fino a un certo punto, la Formula 1 è un lavoro di squadra”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.