Pensione Anticipata: Quota 100 attesa di due anni, chi deve aspettare

Cerchiamo oggi di darvi alcune indicazioni su Quota 100, Pensione anticipata ed altre misure previdenziali che sono state oggetto di attenzione del Governo e non solo nelle ultime settimane. Tanta la confusione di fronte alle novità annunciate dal Governo Conte e sono tanti i lavoratori che stanno cercando di capire se effettivamente hanno già raggiunto i requisiti per poter andare in pensione o se devono ancora lavorare molto per poter raggiungere l’età giusta. Cerchiamo, dunque, di fare un pò di chiarezza.

Pensione anticipata e Quota 100, tutti i dubbi

Una nostra attenta lettrice ci ha scritto esponendo la sua situazione, sostenendo che da tanto tempo segue l’argomento, in quanto vorrebbe avere degli aggiornamenti legati proprio all’applicazione della Quota 100, ma ad oggi non è riuscita a risolvere i suoi dubbi. Nello specifico, la lettrice sostiene di avere più di 64 anni di età e circa 36 anni di contributi, Quindi stando a quanto è emerso, avrebbe gli anni e la contribuzione giusti per poter andare in pensione con  Quota 100. La stessa sostiene di trovare assurdo il fatto di dover continuare a lavorare, quando invece al momento Quota 100 verrebbe applicata persone più giovani di lei.

Secondo le notizie fino ad oggi trapelate è possibile rispondere alla lettrice sostenendo che Quota 100 si applicherà secondo una formula ben precisa che richiede dei requisiti anagrafici e contributivi. Questi ammontano a 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. Ad ogni modo è importante attendere delle nuove informazioni riguardanti tutti i documenti ufficiali che al momento non sono disponibili. Quindi nel caso specifico della lettrice, nel caso in cui se tutto venisse confermato, bisognerebbe che la donna prima maturasse altri due anni per l’uscita dal mondo del lavoro, perché manca uno dei requisiti che è previsto proprio da Quota 100.

Quota 100, come funziona?

Facciamo col dire che Quota 100 si farà e partirà sicuramente dai primi mesi del 2019. Si tratta di una novità riguardante la riforma pensioni prevista proprio dal disegno di legge di bilancio che è stato approvato dal governo nel corso del Consiglio dei Ministri lo scorso 15 ottobre 2018. Ma come funziona Quota 100 e quali sono effettivamente i requisiti? Per poter andare in pensione anticipata con quota 100 bisognerà rispettare alcuni requisiti contributivi e anagrafici e sembra che non ci saranno per il prossimo 2019 alcuna penalizzazione. La tanto discussa Quota 100, comunque dovrebbe partire già dal primo gennaio 2019 con la prima finestra utile fissata per il mese di aprile. Il sistema è molto simile a quella della pensione di anzianità e prevede che dalla somma di età e contributi si arrivi proprio alla Quota 100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *