Pensione casalinghe 2019, come funziona: requisiti, domanda e importo

Parliamo di pensione casalinghe 2019, spiegando bene come funziona, chi sono effettivamente i beneficiari e quali ed a quanto ammontano i contributi. Diciamo subito che questa, è una pensione che spetta a quelle casalinghe che hanno versato volontariamente i contributi previdenziali ai fini della pensione, attraverso un apposito fondo dell’INPS. Questo è conosciuto con il nome di fondo casalinghe. Ma vediamo quali sono i requisiti per poter accedervi e qual è l’importo dei contributi da versare.

Pensione casalinghe 2019, come funziona?

La pensione casalinghe 2019 è coperta da un fondo di previdenza che pare sia stato istituito nel 1997 per salvaguardare quelle persone che si dedicano quotidianamente alla cura della famiglia e della propria casa, a tempo pieno, senza essere retribuiti in alcun modo. Questa pensione è stata, dunque, pensata esclusivamente per queste persone che possono essere sia uomini che donne e il fondo va a garantire quindi una pensione di vecchiaia oppure una pensione di inabilità, nel caso in cui il soggetto che richiede sia impossibilitato a svolgere qualsiasi attività lavorativa. La pensione casalinghe INPS INAIL può essere, dunque, richiesta al raggiungimento dei requisiti di età e dei contributi che sono stati versati negli anni al fondo di previdenza.

Requisiti

Per poter iscriversi al fondo di previdenza INPS INAIL, è importante essere in possesso di determinati requisiti ovvero:

  •  avere un’età compresa tra i 16 e i 65 anni
  •  svolgere un’attività di assistenza a cura della casa e della famiglia, senza essere in alcun modo retribuiti
  • non essere titolari di alcuna pensione diretta
  • svolgere un’attività lavorativa dipendente oppure autonoma, che prevede in qualche modo l’obbligo ad iscriversi ad una cassa previdenziale oppure ad un ente specifico
  • svolgere un lavoro part time.

Come fare domanda per l’iscrizione al Fondo

La domanda per la pensione casalinghe 2019,  va presentata attraverso dei canali specifici, ovvero:

  • in modo diretto e per via telematica, accedendo ai servizi Inps qualora che sia in possesso del PIN INPS dispositivo
  • contattando il numero verde INPS 803 164, qualora si chiami dal fisso oppure 06 16 41 64  se si chiama da cellulare
  • recandosi presso un patronato oppure intermediari autorizzati che in modo assolutamente gratuito provvederanno a trasmettere la domanda di iscrizione al fondo casalinghe online.

Presentata la domanda e nel caso in cui fosse tutto regolare, sarà l’INPS stessa ad accogliere la richiesta in modo automatico. In un secondo momento, l’Ente recapiterà agli iscritti i bollettini dal conto corrente postale. Questi serviranno per poter pagare il suo contributo mensile dovuto.

Quanto si paga

Le persone che risultano iscritte al fondo casalinghe, dovranno versare un importo libero, che però avrà un minimo stabilito che è pari a 25,82 euro. L’INPS può accreditare un mese di contribuzione. Il pagamento si effettua attraverso gli appositi bollettini postali, che sono stati inviati direttamente dall’INPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.