Si sveglia con uno strano gonfiore agli occhi. I medici pesano a una semplice infezione: poi il dramma

Una mattina come tante per Stella Robson. Un giorno di quelli che passano sul calendario senza un motivo apparente. Invece, qualcosa, nella vita di Stella Robson stava cambiando per sempre. Si era svegliata con gli occhi completamente gonfi e rossi. I suoi genitori, Paul e Gaylene, appena l’hanno vista, l’hanno portata subito dal suo medico, per capire cosa fosse. Un’infezione, fu la diagnosi del medico. Una crema antibiotica e tutto sarebbe dovuto sparire.

Ma Stella Robson continuava a stare male. Più passavano le settimane e più la situazione della bambina, peggiorava. Così Stella Robson viene portata da un oculista. Viene sottoposta a una tac e la verità è uscita fuori. Stella era affetta da un tumore che cresceva tra l’occhio ed il cervello. Inoltre le è stata anche diagnosticata l’istiocitosi a cellule di Langerhans. 

 

Una forma molto rara di cancro alle ossa. Stella, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza ed alla fine, anche a dodici settimane di chemioterapie. E’ stata un periodo difficile, sia per la piccola che per la sua famiglia. Oggi Stella Robson è in ottime condizioni. Un tumore delle ossa è una malattia che può avere origine dalla trasformazione di qualunque cellula di cui è composto un osso.

A uno sguardo superficiale le ossa possono sembrare tessuti “morti” per via della loro durezza e del fatto che non cambiano forma una volta raggiunta l’età adulta. Le ossa sono in realtà costituite da cellule vive e attive che contribuiscono a mantenerne forma e forza. Tra le cellule presenti nelle ossa vi sono gli osteoblasti che fabbricano la matrice ossea indispensabile alla resistenza e gli osteoclasti che aiutano l’osso a mantenere la propria forma depositando o rimuovendo minerali.

 

Le ossa servono a sostenere i muscoli, come una sorta di impalcatura che regge un edificio. Inoltre proteggono organi vitali come il cervello, racchiuso nella scatola cranica, e il cuore e i polmoni, situati all’interno della gabbia toracica, sotto lo sterno.

Il midollo osseo contenuto nella parte più interna delle ossa produce le cellule del sangue (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine), mentre il cosiddetto osso subcondrale, presente nelle articolazioni e coperto da cartilagine, ammortizza e rende possibili i movimenti articolari.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *