Antonella Clerici, nuova vita: tante coccole e pochissima Tv

A rivederla in televisione, lo scorso 14 giugno, molti telespettatori hanno tirato un sospiro di sollievo. Antoneliina è ancora la numero uno, bella, sorridente, brillante. L’occasione per farla tornare sul piccolo schermo è stata la diretta su Rai 1 per “Ballata per Genova”, lo spettacolo che, a dieci mesi dal crollo di Ponte Morandi, ha celebrato Genova, il suo forte legame con la musica la sua straordinaria capacità «di  reazione. Sul palco con Amadeus, Luca e Paolo, la Cuccarini e tanti artisti italiani, la conduttrice si è trovata a suo agio, portando il suo stile amabile ^ e coinvolgente nello show.

Originaria di Legnano, in provincia di Milano, la conduttrice ha vissuto a Roma per ventotto anni, a causa del suo lavoro in Rai. L’amore per Vittorio Garrone e la bellezza dei luoghi in cui lui vive l’hanno convinta a trasferirsi al nord. Antonella ormai può dirsi piemontese: vive in questa regione col compagno ad Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria, in un casale che è anche azienda agricola, in mezzo al bosco.

La figlia Maelle, avuta con l’ex compagno Eddy Marthens, ha apprezzato la nuova vita in mezzo alla natura e la scuola a Novi Ligure. Mamma Antonella – che ha una laurea in Giurisprudenza – ha già pensato all’università: vorrebbe che la figlia studiasse in quella di Pavia, dove si è laureata Maria De Filippi. La conduttrice ha deciso di assecondare i ritmi diversi della vita “senior”, in cui diventa importante godersi tutto, anche una colazione fatta con calma, la lettura dei giornali e una tranquilla passeggiata nel bosco con i suoi cani. Dopo aver lasciato ad Elisa Isoardi “La Prova del Cuoco”, che conduceva da ben diciotto anni, la Clerici ha sperimentato altre strade in tv, come “Sanremo Young” e “Portobello”, con risultati alterni.

Ora potrebbe concretizzarsi un progetto a cui pensa da quando si è trasferita in Piemonte: fare una trasmissione di cucina dal suo bosco, nel quale si preparano le pietanze, si chiacchiera, si va nell’orto. Ma nel cuore ha anche un altro desiderio, quello di scrivere un romanzo. Ce l’ha già in mente e il suo “bosco magico” è il posto ideale per farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *