Antonella Clerici scelse di lasciare Prova del Cuoco, non immaginava che il suo si sarebbe trasformato in un addio definitivo

Pubblicato il: 23 Ottobre 2019 alle 9:10

L’allontanamento di  Antonella Clerici dai palinsesti Rai continua a far discutere. Del resto la bionda conduttrice negli anni si è imposta come uno dei punti fermi del servizio pubblico, senza contare che è riuscita a diventare per il pubblico uno dei volti più cari e familiari del piccolo schermo. Per questo, quando inaspettatamente la Clerici è stata tenuta fuori dai piani alti di viale Mazzini, qualcuno ha storto il naso. Anche la stessa Antonella, in realtà, che, seppur con diplomazia, non ha nascosto la sua delusione.

Proprio in questi giorni, la presentatrice è tornata a parlare del suo complicato rapporto con la Rai, ribadendo la stima e l’amore per quella che per anni è stata la sua casa, ma sottolineando un pizzico di amarezza: “Resta la mia prima scelta, ma qualcosa si è rotto”, ha detto la 56enne. Che poi ha aggiunto:

“Se fossi stata una calcolatrice, prima di lasciare La Prova del Cuoco avrei cercato di avere un programma forte in prima serata. Ma non sono così, per me viene prima il cuore e non mi sono pentita. Per anni ho accettato tutto per spirito di squadra e ho fatto il soldatino, ma il militare si fa una volta sola nella vita!”.

La scomparsa di Frizzi ha avuto un gran peso

In effetti, quando Antonella ha scelto di lasciare La Prova del Cuoco, lo ha fatto proprio spinta dal cuore: aveva deciso di mettere gli affetti in cima alla li- sta delle sue priorità, così aveva allentato la presa sul piano lavorativo e si era trasferita nella campagna piemontese assieme al suo compagno Vittorio Garrone e alla figlia Maelle. “Lavorare tutti i giorni per 18 anni a Roma quando la vita mi riportava di nuovo al nord mi ha spinta a fare le scelte. Se penso a Fabrizio | (Frizzi, ndr), che è venuto a trovarmi il giorno del mio compleanno, il 6 dicembre e che dopo tre mesi non c’era più, ecco questa cosa mi ha forse fatto scegliere, ancora più velocemente, una vita più privata, più legata alle cose importanti, perché per me è stato un vero choc. Quello che c successo a lui ha accelerato delle scelte che forse avrei dovuto fare con più calma, ma io non sono così. Ho fatto quello che mi sentivo in quel momento”. Ma la Clerici voleva solo limitare l’impegno quotidiano con la trasmissione e di certo non si sarebbe aspettata di essere lasciata fuori dai giochi. “Mi manca un po’ la tv perché mi è stata tolta in maniera ingiusta – ha confessato la conduttrice – brusca e senza motivazione. Mi manca di non poter avere della progettualità, se non per cose piccole, quando ero abituata a cose più importanti”.

Penso a un progetto giusto per me

Antonella ha cercato di fare chiarezza sul perché di questa delicata situazione professionale e sembrerebbe essere giunta a una conclusione: “La Rai è un’azienda che amo molto. Sono 34 anni che sono lì e negli anni si avvicendano tante persone, non puoi piacere a tutti. Arriva magari un direttore che ama di più altre persone, che cerca un po’ di metterti nell’angolo, è normale. Poi penso, perché? Non è che vedo fenomeni. La mia esperienza – prosegue – secondo me è ancora molto importante. Anche perché io non chiedevo molto. Ho chiesto solo di fare le cose che già facevo. Mi ero già tolta dal quotidiano.

C’è stato tutto questo gran caos per delle banalità, per dei dispetti”, ha detto senza peli sulla lingua. Adesso il futuro di Antonella è incerto: “Fino a giugno in Rai. Istintuale come sono, quando succedono queste cose io vorrei buttare tutto e andarmene. Io ho bisogno di sentirmi amata, quando mi sento tollerata o sopportata e non supportata, soffro. Poi però mi sono detta di non fare scelte affrettate e di pensare bene a quello che voglio fare. Quello che conta sono i progetti e adesso penso a un progetto che sia giusto per me e andrò dove lo potrò fare”. E la Clerici potrebbe aprirsi anche a nuove prospettive che potrebbero vederla, perché no, proprio in Mediaset accanto a Maria De Filippi.

La palla passa ora a Maria De Filippi?

A questo proposito la conduttrice ha affermato: “Maria fa cose bellissime con tante brave conduttrici e non vorrei essere un peso. La stimo moltissimo ma non andrei mai a romperle le scatole, lo farei se mi dicesse che ha un progetto apposta per me, ma è giusto che valorizzi le risorse della sua azienda”. La palla, quindi, adesso passa alla Sanguinaria: Queen Mary punterà sull’Antonella Nazionale come fece con Mara Venier quando venne buttata fuori dalla Rai e con Simona Ventura nel momento buio della sua carriera? Ricordiamo che in quelle occasioni fu proprio la De Filippi a rilanciarle e renderle di nuovo delle punte di diamante. Che il Cavallino di Viale Mazzini inizi a scalpitare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *