Assicurazione auto elettrica o ibrida costa meno rispetto alla classica. Ecco spiegato il motivo

Non è di certo una novità il fatto che l’assicurazione di un’auto ibrida costa meno rispetto all’assicurazione di un’auto normale. Ma per quale motivo e soprattutto a quanto ammonta la differenza? L’assicurazione di un’auto ibrida può arrivare a costare fino al 10% in meno rispetto ad una classica auto e invece quella di un’auto elettrica può arrivare a costare anche fino al 30% in meno. Oggi si parla tanto di scelte eco sostenibili e ciò significa poter salvaguardare l’ambiente e di conseguenza il discorso cade sulla scelta dell’auto. Secondo alcune ricerche, soltanto due anni fa le auto elettriche vendute a livello globale ammontavano a 1,2 milioni, ovvero il 57% in più rispetto all’anno precedente quindi nel 2017 in Italia le auto elettriche vendute erano circa 4827 mentre nel 2016 erano state 2570.

Questi numeri però sono andati aumentando di anno in anno e tutto ciò fa pensare che nel futuro ci sarà una mobilità più sostenibile così come una maggiore sensibilità nei confronti dell’ambiente. “Sebbene non ci siano dati strutturati sul segmento specifico, sappiamo che, in generale, i premi assicurativi per auto elettriche o ibride sono generalmente più bassi”, e questo quanto dichiarato da Emanuele Arzaghi vicepresidente di segugio.it. Nonostante ci siano stati degli aumenti piuttosto significativi Al momento le auto elettriche ed ibride sono comunque scarsamente diffuse rispetto alle auto con alimentazione classica, come sappiamo il calcolo dell’assicurazione viene fatto sui rischi ai quali è soggetta ogni auto in base a quelle che sono le sue caratteristiche tecniche oltre che allo stato di guida del conducente e quindi di conseguenza la sua esperienza. Possiamo quindi dire che c’è una grande differenza tra i tre tipi di auto in questione.

Assicurazioni auto ibrida meno care

Come abbiamo già visto quindi, l’assicurazione di un’auto ibrida può arrivare a costare anche dal 5 al 10% in meno rispetto ad una classica vettura diesel o a benzina, mentre ancora più sostanzioso è il risparmio per le auto elettriche .Va sottolineato come i rischi potenziali delle auto elettriche Sono effettivamente minori, grazie all’assenza del processo di combustione oltre che all’autonomia determinata a cui non segue poi un minor chilometraggio e proprio per questo il primo assicurativo tempo a essere ridotto.

“Lo sconto è legato a caratteristiche socio-demografiche. Chi sceglie un’auto ibrida, per esempio, generalmente ha un’età compresa fra i 40 e i 60 anni, utilizza la macchina per viaggi in famiglia e ha una buona esperienza di guida il che lo espone a un rischio minore quando è su strada. A queste considerazioni si aggiunge, nel caso dei veicoli puramente elettrici, anche una questione quantitativa: l’assenza del processo di combustione, l’autonomia determinata e il conseguente minor chilometraggio riducono i rischi potenziali e quindi il premio assicurativo da pagare”. E questo ancora quanto spiegato da Arzaghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *