Bonus 80 euro erogato oltre i 960 euro in busta paga. Quando va restituito?

Il bonus Renzi e quindi il bonus da €80 anche nel corso del 2019 comparirà nella busta paga dei lavoratori dipendenti. Come accaduto in precedenza, anche quest’anno molti loro dovranno restituirlo. Ma effettivamente a chi spetta questo bonus Renzi €80? Ne hanno diritto i lavoratori dipendenti o assimilati e quindi soci lavoratori di cooperative, disoccupati con naspi, lavoratori in mobilità e cassa integrazione, titolari di borse di studio o assegni di formazione professionale, lavoratori socialmente utili e lavoratori a progetto che contano un reddito complessivo che sarà compreso tra i 8000 e i €26.600 lordi annui. Per questi lavoratori, il bonus 80 euro ammonta a 960 euro, invece per conoscerne l’importo preciso nel caso in cui i redditi complessivi siano compresi tra 24.600 e 26.600 bisognerà applicare la formula 960 X:2.000.

Il bonus è diviso per il numero di stipendi che vengono percepiti nel corso dell’anno e si divide per 12 mesi ma se si lavora per soli 6 mesi, si andranno a percepire soltanto 6 dodicesimi dell’importo totale. Quando restituirlo? Ci sono dei casi in cui il lavoratore vada a sparare questa soglia e  questo accade nel caso in cui si affitti una casa di sua proprietà o per esempio nel caso in cui nel corso dell’anno ci si trovi a fare un secondo lavoro. In questo caso il bonus viene corrisposto in base alla retribuzione prevista da contratto in sede di dichiarazione dei redditi, però potrebbe risultare necessario restituire il bonus o in modo parziale o integrale a seconda delle situazioni.

Il bonus dovrà essere restituito anche nel caso in cui si ricada al di sotto del limite minimo posto a ben €8.000. Esiste un ulteriore caso in cui il bonus €80 deve essere restituito ed è quando il suo importo va a superare il limite massimo di €960 euro. Questo capita soprattutto quando i lavoratori hanno più datori di lavoro nel corso dell’anno erogano il bonus.

La restituzione della parte eccedente dovrà venire comunque attraverso la dichiarazione dei redditi e si trova al rigo 68 del modello 730 precompilato.  In seguito alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi, 1,8 milioni di contribuenti nel 2018 hanno dovuto restituire parzialmente o integralmente quanto riconosciuto in più in busta paga dal proprio datore di lavoro, a fronte di 1,2 milioni di contribuenti che hanno recuperato il bonus grazie alla dichiarazione dei redditi perchè non era stato attribuito correttamente dal datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *