Cade dal carro di Carnevale, adesso è grave un bimbo di due anni

Quella che doveva essere una giornata di allegria si è trasformata in una giornata di terrore. Un bimbo di due anni, infatti, è in gravi condizioni dopo essere caduto da un carro di carnevale durante la sfilata dei bambini del martedì grasso nel centro storico di Bologna. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione, sarebbe scivolato dalle braccia della madre, ed è rimasto a terra mentre gli altri carri continuavano ad avanzare. È successo ieri pomeriggio.

Soccorso, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore di Bologna in codice 3 e si trova nel reparto di Rianimazione. La sfilata, invece, è stata interrotta. La manifestazione era stata organizzata dalla Curia bolognese, attraverso il “Comitato manifestazioni petroniane”. Secondo quanto ricostruito, il bimbo si trovava sul terzo carro con la mamma, mentre il padre seguiva la manifestazione da terra, spingendo il passeggino vuoto del piccolo. A un certo punto la madre, con la volontà di dare il bimbo al padre, glielo avrebbe passato attraverso le sbarre di recinzione del carro, ma il piccolo sarebbe scivolato e caduto, andando a sbattere la testa contro il mezzo. Il carro è riuscito a fermarsi male condizioni del bimbo sono risultate da subito molto serie. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che poi insieme ai genitori si sono recati all’ospedale in attesa di conoscere le condizioni di salute del bambino, gravi almeno fino a ieri sera.

Sul fronte delle indagini, intanto, procedono i carabinieri della stazione Indipendenza. I militari hanno sequestrato il carro e hanno poi ascoltato i testimoni che stavano partecipando alla sfilata oltre a visionare i numerosi filmati girati dalle tante persone presenti alla sfilata. Su ogni carro erano presenti anche alcuni addetti alla vigilanza. Tutta la città è rimasta sotto choc per l’accaduto. L’Arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Zuppi, si è recato in ospedale esprimendo «vicinanza alla famiglia ». Anche il vicesindaco del Comune di Bologna, Marilena Pillati, si è recata all’ospedale Maggiore, per «portare il conforto dell’amministrazione comunale ai familiari»,come ha reso noto il Comune di Bologna, sottolineando anche che il sindaco Virginio Merola è rimasto «profondamente colpito da quanto accaduto e sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione dall’estero, dove è impegnato in una missione istituzionale ».

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.