Camilla Parker vivere a corte tra obblighi e molti divieti

Pubblicato il: 23 Ottobre 2019 alle 9:26

Avete presente l’erba voglio, quella che cresce solo nel giardino del re? Ecco, forse ai reali inglesi bisognerebbe suggerire di piantarne qualche cespuglio proprio fuori dalle mura di Buckingham Palace perché, a ben vedere, non è assolutamente vero che i royal possono fare tutto ciò che vogliono! Sono davvero tanti e bizzarri i divieti imposti dall’etichetta reale all’amatissima famiglia inglese.

Non ci credete? Allora continuate a leggere per scoprire, ad esempio, che a corte vige un severissimo tabù sulle banane. Sì, sulle banane. La Regina Elisabetta, da sempre ligia al bon ton, deve seguire regole ben precise anche per mangiare questo frutto, che va gustato rigorosamente con coltello e forchetta secondo un rituale ben preciso illustrato dall’esperto di etichetta William Hanson: ‘Tenendo il frutto con la forchetta, se ne tagliano le estremità.

Quindi, si fa un’incisione col coltello sulla buccia in lunghezza da una parte all’altra per aprire la banana. Una volta fatto questo, se ne tagliano dei pezzettini e infine si mangia”. E, occhio, perché a tavola si consumano tanti altri dei più stravaganti tabù riservati ai royal. Ad esempio Kate e Meghan, quando sono diventate reali consorti, acquisendo il titolo di duchesse di Cambridge e di Sussex, hanno dovuto dire addio ai frutti di mare, ai crostacei, ma anche ai drink

0 cocktail alcolici, potendo bere solo vino. E se l’etichetta dice che nessuno può iniziare a mangiare prima della regina e che tutti devono smettere non appena lei posa la forchetta, si vocifera che tra i ditkat dei reali ce ne sia uno peggiore: si possono dare massimo tre morsi a ogni boccone, prima di rimettere giù la forchetta! E per delle icone di stile come la Middleton e la Markle c’è anche qualcosa di più duro da rispettare: non possono sbizzarrirsi con la nail art, dovendo sfoggiare solo il classico nude (regola che però Meghan ha già infranto!). Per fortuna, comunque, c’è una regola davvero glam che non è difficile da rispettare: per uscire, Kate deve indossare esclusivamente gioielli della Corona. Ma, a proposito, Kate chi?

I membri della famiglia reale non possono essere chiamati con diminutivi. Questo significa che Kate a palazzo è Catherine, mentre suo marito Will è William per tutti. Ma se con i suoi familiari è così ferrea, anche la Regina d’Inghilterra ha il suo tallone d’Achille: i suoi fedeli amici a quattro zampe! I cani della sovrana hanno il diritto di fare ciò che vogliono e solo lei può rimproverarli.

Impossibile poi non citare il momento imprescindibile del tè, che è una vera cerimonia da rispettare: la bevanda è servita alle 16; piattino e mignolo non possono essere sollevati e, quando non si beve, la tazza deve restare sul piattino. Ma non doveva essere un momento di relax? Evidentemente il concetto royal del relax è molto diverso dal nostro. Come anche l’idea che prevenire sia meglio che curare. Ammettiamolo: tutti, quando ci spostiamo, infiliamo in valigia qualche capo in più. Ma i reali esagerano! Ogni volta che partono, infatti, devono sempre portare con sé un completo nero nel caso in cui un membro della famiglia dovesse venire a mancare durante un viaggio. Imposizione macabra? Ma i reali sono fissati con le catastrofi: una regola non scritta vieta agli eredi al trono di viaggiare insieme, in modo da proteggere la dinastia nel caso dovesse succedere qualcosa. Pare, infatti, che William, alla nascita di George nel 2013, abbia chiesto alla regina un permesso speciale per rompere la tradizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *